Negli ultimi anni ci sono stati pochi cambiamenti sulle abitudini di chi utilizza il PC per lavoro. Nonostante i telefoni e i tablet abbiano preso il sopravvento al di fuori dell’ambito professionale, il PC (soprattutto il PC desktop) continua ad essere il re incontrastato negli uffici.

ipad-pro

Ma il tempo per il computer tradizionale potrebbe essere scaduto. Guardando il nuovo iPad Pro, con i suoi 12.9 pollici di diagonale, la possibilità di utilizzare la tastiera e lo stilo, la modalità Split View che permette di utilizzare contemporaneamente due applicazioni, notiamo come Apple stia cercando di attirare anche i professionisti.

Tim Cook la pensa proprio così, e a tal proposito ha dichiarato:

iPad Pro può essere un sostituto del PC per molte, molte persone. Inizieranno ad usarlo e concluderanno che non avranno più bisogno di nessun altro dispositivo, apparte il loro telefono.

Secondo il CEO di Apple, iPad Pro potrebbe essere adatto soprattutto per i grafici e per il multimedia, grazie al potente sistema audio e ai relativi altoparlanti.

Con il lancio di iPhone 6S e 6S Plus da un lato, ed iPad sempre più grandi dall’altro, gli analisti hanno però previsto la fine degli iPad di dimensioni più piccole.

Penso che se siete abituati ad un telefono più grande, sarete meno propensi a comprare un iPad Mini

continua Tim Cook, anche se sottolinea che secondo lui non spariranno completamente.

Cook ha parlato anche di Apple Watch ed anche per questo dispositivo fa previsioni molto positive, sicuro del fatto che questo trimestre sarà il migliore in fatto di unità vendute. In merito racconta anche un aneddoto, di uno studente di liceo salvato grazie ad Apple Watch e ai suoi sensori di frequenza cardiaca:

Un calciatore americano, studente di liceo, ha imparato a controllare la sua frequenza cardiaca grazie ad Apple Watch. Ha notato che era elevata e l’ha accennato al suo allenatore, che molto preoccupato l’ha fatto vistare immediatamente da un medico. Il dottore gli ha confermato la gravità della situazione, dicendogli addirittura che sarebbe morto nel giro di 24 ore se non si fosse fatto tempestivamente visitare.

Cook accenna inoltre ad alcuni progetti nel settore sanitario e precisa che non si tratta di uno smartwatch, ma magari qualcosa da affiancare ad esso.

Insomma, le sorprese da parte di Apple non sono ancora finite, chissà quale altra novità l’azienda tirerà fuori dal cilindro?