AppleNews

iOS 15 è finalmente ufficiale: FaceTime e tante novità per le app

apple ios 15

Come già preannunciato da diverse settimane, l’annuncio più importante fatto da Apple durante la Worldwide Developers Conference 2021 non poteva che essere iOS 15, la nuova versione dello storico sistema operativo della “Mela”.

apple ios 15

iOS 15 è stato interamente svelato in una conferenza stampa virtuale in cui Tim Cook e la compagnia californiana hanno mostrato tutte le caratteristiche principali del prossimo importante aggiornamento di iOS, che ha come obiettivo prioritario quello di migliorare non solo le basi di iOS, ma anche le funzionalità principali delle app. Ma quali sono le novità principali di iOS 15? Vediamole insieme.

FaceTime sempre più travolgente: ora è disponibile per Android e Windows 

Le conversazioni su FaceTime diventano molto più naturali, comode e realistiche. La famosa piattaforma per le videochiamate ottiene il supporto audio spaziale, consentendo alle conversazioni di avere la stessa fluidità di quando si parla dal vivo. Un’altra nuova funzionalità di grande rilievo è l’isolamento vocale, che dà la priorità alla propria voce rispetto al “rumore bianco” circostante. In più, con iOS 15 viene introdotta una nuova visualizzazione della griglia e anche una modalità ritratto quando si usa FaceTime.

facetime ios 15

Inoltre, la funzione SharePlay consente di condividere esperienze durante una chiamata FaceTime, incluso l’ascolto di brani insieme ad Apple Music, la visione di un programma TV o un film in sincronia, oppure la condivisione dello schermo per visualizzare le app insieme. SharePlay funziona su iPhone, iPad e Mac; grazie ai controlli di riproduzione condivisi, chiunque si trovi in una sessione di SharePlay può riprodurre, mettere in pausa o andare avanti. Alcune delle app multimediali più popolari, come Disney+, ESPN+, HBO Max, Hulu, MasterClass, Paramount+, Pluto TV, TikTok e Twitch, hanno già annunciato il supporto per SharePlay.

Ma la vera “chicca” dell’aggiornamento iOS 15 consiste nel fatto che gli utenti Android e Windows potranno finalmente utilizzare FaceTime. Per loro, infatti, sarà finalmente possibile accedere alla piattaforma di videochiamata sfruttando un link sul browser.

Riepilogo notifiche e Focus, due innovazioni che portano “ordine”

Prima di tutto, con iOS 15 le notifiche vengono finalmente rielaborate. Grazie a Riepilogo notifiche, infatti, gli utenti non avranno più a che fare con un elenco infinito di notifiche che vanno ad ingombrare la schermata di blocco, rendendo piuttosto difficile distinguere quelle importanti da quelle meno rilevanti.

apple ios

Con iOS 15 verrà creato un pacchetto personalizzato di notifiche che hanno un aspetto ordinato e non occupano tanto spazio. Inoltre, le icone delle app sono state ingrandite per garantire una migliore leggibilità, così come gli avatar di tutti i contatti con cui si avviano chiamate o chat.

Un’altra novità è la nuova funzione Focus che cambia le preferenze di notifica e limita l’esposizione a notifiche e app a seconda delle impostazioni. Ad esempio, nel caso l’utente decida di abilitare la funzione Non disturbare sul proprio iPhone, quello stato verrà mostrato ai propri contatti nell’app Messaggi. Tuttavia, la richiesta potrebbe essere ignorata dai contatti se hanno qualcosa di importante da riferire.

L’app Foto prende spunto da Google Lens

L’app Foto di Apple trae ispirazione da Google Lens, valutando l’OCR (riconoscimento ottico dei caratteri) e permettendo all’utente di isolare il testo da foto, schermate e altre immagini nella galleria. Tutto merito della nuova funzione Live Text, un’aggiunta piuttosto intuitiva e utile. Apple afferma inoltre che l’isolamento del testo verrà eseguito sul dispositivo, pertanto nessuna informazione sensibile verrà inviata ai server del colosso californiano: dal punto di vista della privacy un dettaglio certamente non banale.

Novità anche per Wallet 

Con iOS 15 l’app Wallet ottiene il supporto per le carte fisiche UWB, consentendo all’utente di bloccare/sbloccare determinate auto e proprietà utilizzando semplicemente il proprio iPhone o l’Apple Watch. Alcuni stati USA permetteranno di lasciare il documento d’identità a casa e utilizzare invece il Wallet: basterà scansionare l’ID o la patente di guida. Ma non è tutto, perché la Transportation Security Administration (TSA) – agenzia governativa USA che fa parte del Dipartimento della Sicurezza Interna ed è chiamata al controllo degli aeroporti – starebbe anche valutando la possibilità di concedere l’accesso alla sicurezza aeroportuale con l’app Wallet, senza la necessità di una carta d’identità fisica.

Safari viene ridisegnato

Safari ha ottenuto un grande aggiornamento su macOS, ma anche con iOS 15 vedremo un importante rinnovamento. La versione mobile del browser ha aggiunto una nuova scheda e consente di orientarsi tra le schede semplicemente scorrendo con il pollice. I gruppi di schede stanno arrivando anche sulla versione mobile, in modo tale da consentire all’utente di organizzare le schede importanti nella maniera che preferisce.

safari

Anche l’app Meteo si rinnova

Da segnalare anche la riprogettazione piuttosto funzionale dell’app Meteo, che non solo migliora la grafica, ma introduce anche nuove funzionalità sotto forma di nuovi display grafici per i dati meteorologici più rilevanti. In particolare, vengono aggiunte mappe radar a schermo intero che mostrano temperature e precipitazioni su una mappa interattiva, rendendo più semplice il monitoraggio di aggiornamenti e previsioni meteo in tempo reale per un’area specifica.

app meteo ios 15

iOS 15, quando verrà rilasciato?

iOS 15 arriverà su tutti i dispositivi idonei entro il prossimo autunno, poco dopo che Apple annuncerà ufficialmente la sua nuova serie di telefoni iPhone 13. La beta per sviluppatori di iOS 15 è disponibile già in questo momento, mentre la beta pubblica di iOS 15 verrà rilasciata il mese prossimo.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Samsung "cancella" il Galaxy Z Fold 2 dal sito: in arrivo il Galaxy Z Fold 3?

AndroidNewsSmartphone

Huawei sta pensando di cancellare il Mate 50: ecco perché

AndroidNewsSmartphone

Quick Share esteso anche ai prodotti di altri brand: l'idea di Samsung

EditorialeNews

Amazon Prime Day conviene davvero? Le nostre riflessioni