ModdingNewsNexusSmartphone

Il Kernel Semaphore sbarca su Nexus 4

Dopo una lunga militanza, fatta di duri anni di lavoro, nella serie galaxy e su altri dispositivi il leggendario sviluppatore di xda Stratosk ha reso disponibile il famoso kernel Semaphore anche per Nexus 4.

Immagine

Il kernel è basato su quello stock sviluppato ad google e quindi utilizzabile sia su versioni stock di Jelly Bean 4.2.2 che su rom basate su sorgenti AOSP.

Il codice del kernel è ancora alle prime versioni, siamo solamente alla quarta release, ma risulta già ottimale nell’utilizzo, la durata della batteria è fra le migliori ed è eccellente anche la gestione delle connessioni, soprattutto quella wifi che permette , a differenza di altri kernel, di ricevere senza problemi le notifiche a schermo spento in tempo reale.

Unica parte poco funzionante è il touchwake, cioè l’opzione che permette di riattivare il telefono a schermo spento solamente toccando il touch screen. Opzione che a detta dell’autore sarà sistemata a breve.

Ottima anche l’integrazione con l’applicazione Semaphore Manager, scaricabile gratuitamente dal play store, che permette la gestione delle varie impostazioni el kernel quali governor,scheduler, livelli di vibrazione, touchwake e sai.

Aspettiamo future release sempre migliori e vi rimandiamo al forum per ulteriori informazioni su questo kernel.

Immagine

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    AndroidNewsTablet

    Samsung Galaxy Tab S7 e Galaxy Tab S7+, ufficiali i due nuovi tablet: dettagli e prezzi

    AndroidNews

    Android 11, Google lancia ufficialmente la Beta 3. Non solo correzioni: c'è anche un Easter Egg

    AccessoriAndroidNews

    Samsung lancia il Galaxy Watch 3 in due varianti: resistenza eccellente, sensore Sp02 e vari miglioramenti

    AndroidNewsSmartphone

    Samsung Galaxy Z Fold 2, ecco il nuovo pieghevole: molti miglioramenti, in pre-ordine dal 1 settembre