NewsSmartphone

Huawei, dalla padella alla brace: gli USA bloccano anche le licenze FCC

huawei ban usa fcc

Di male in peggio per Huawei, che deve far fronte ad un’altra pessima notizia proveniente dagli USA. Come sanno bene i fan dei prodotti della casa di Shenzhen e tutti gli appassionati di tecnologia, da oltre tre anni Huawei è costretta a subire il divieto commerciale imposto dalla precedente amministrazione statunitense guidata da Donald Trump.

huawei ban usa fcc

Questo “ban” impedisce all’azienda di utilizzare i servizi Google e produrre i propri chip, oltre ad altre restrizioni. Proprio a causa di questo pesante divieto, la società cinese si è ritrovata con perdite importanti che l’hanno fatta uscire dalla “top ten” dei produttori di smartphone a livello globale. Un anno fa si era riaccesa una piccola speranza con l’elezione alla Casa Bianca del democratico Joe Biden: tuttavia, non solo le cose non sono cambiate in questi 12 mesi, ma addirittura rischiano di peggiorare.

La Casa Bianca ha infatti annunciato che il presidente Biden ha firmato il Secure Equipment Act, un atto dove viene esplicitamente richiesto alla Federal Communications Commission di adottare regole che chiariscano come l’ente “non esaminerà o approverà più alcuna domanda di autorizzazione per apparecchiature che rappresentino un rischio inaccettabile per la sicurezza nazionale”.

Huawei, ZTE e diverse altre società cinesi sono state effettivamente indicate come “rischi per la sicurezza nazionale” dagli Stati Uniti all’inizio di quest’anno.

Il commissario della FCC, Brendon Carr, ha aggiunto che la nuova legge “contribuirà a garantire che gli strumenti insicuri di aziende come Huawei e ZTE non possano più essere inseriti nelle reti di comunicazione americane”. Reuters ha poi ricordato che l’organismo di regolamentazione ha approvato oltre 3.000 domande di Huawei dal 2018.

Resta da capire se questo atto si applichi solo alla rete e alle relative apparecchiature o se vada ad interessare anche i telefoni, i tablet, i computer e altri prodotti di consumo di Huawei e ZTE. Va tenuto conto che di solito i dispositivi che non ricevono l’approvazione FCC non possono essere venduti o importati negli Stati Uniti.

Ad esempio, i termini di Amazon indicano che tutti i dispositivi abilitati RF in vendita sulla sua piattaforma devono essere certificati di conseguenza. Pertanto, almeno sul piano teorico, il gigante dell’e-commerce potrebbe decidere di abbandonare i futuri prodotti Huawei e ZTE senza l’approvazione della Federal Communications Commission.


Fonte Android Authority

Potrebbero interessarti
AppleiPhoneNews

Apple lancerà l'iPhone SE di terza generazione nel primo trimestre 2022

AndroidNewsSmartphone

Snapdragon 8 Gen 1 ufficiale (e potentissimo): sarà sui top di gamma

AndroidNewsSmartphone

Honor 60, le specifiche ad un giorno dal lancio: tutto sul nuovo telefono

AndroidNewsSmartphone

Come saranno le fotocamere dei Galaxy S22? I leaker ci dicono tutto