Google ha implementato la versione finale di Android 9 Pie nel mese di agosto e da allora tutti si sono chiesti quando il sistema operativo sarebbe stato disponibile sugli altri dispositivi, oltre agli annunciati Pixel. Mentre molti produttori di smartphone hanno subito provveduto a pubblicare una timeline per l’aggiornamento, Huawei è stata una delle poche ad essersi presa del tempo per programmare il lancio.

huawei P20

Dopo un pò di attesa, l’azienda ha annunciato l’arrivo di Android 9 Pie basato su EMUI 9.0 durante l’IFA 2018, la fiera che si è svolta a Berlino dal 31 agosto al 5 settembre. Ma era solo l’antipasto, dato che da poche ore il produttore di smartphone ha confermato la volontà di implementare la versione finale dell’aggiornamento di Android 9 Pie per i suoi modelli di punta P20.

La notizia arriva solo pochi giorni dopo che il sito AndroidSoul ha segnalato diversi dispositivi Huawei certificati da Wi-Fi Alliance: un dettaglio che ha confermato come l’update fosse ormai davvero imminente. L’elenco dei dispositivi consisteva in Huawei P20 Pro, P20, Mate 10 Pro e Mate 10. Solo il P20 Lite e il Mate 10 Lite non figuravano nell’elenco, ma è probabile che entrambi ottengano l’aggiornamento in una fase successiva.

A seguito di ciò, Huawei ha anche recentemente confermato attraverso un tweet che Huawei P20 sarà in effetti uno dei suoi primi smartphone ad ottenere l’aggiornamento di Android 9 Pie con EMUI 9.0. Secondo il tweet, il nuovo sistema operativo dovrebbe aumentare la velocità di apertura delle app del 16% e migliorare le operazioni di sistema del 12,9%. Nonostante ciò, la società non ha ancora rivelato una data specifica per il lancio.

Se si vuole provare l’aggiornamento di Android 9 Pie senza aspettare la versione finale, è possibile farlo scaricando la versione beta sul proprio smartphone: risulta disponibile per gli smartphone P20 Pro, P20, Mate 10 Pro e Mate 10. Va tuttavia sottolineato che si tratta pur sempre di una versione non definitiva, che potrebbe quindi apparire instabile e contenere molti bug.