Anche Huawei prende parte all’MWC di Barcellona, presentando MateBook, il suo primo PC: si tratta di un PC convertibile 2 in 1 da 12 pollici con processore Intel Core m (a seconda della versione si può avere m3, m5 ed m7) e Windows 10, nelle versioni Home o Professional. A differenza di quanto fatto da LG con la presentazione del G5, Huawei approfitta di questa importante manifestazione per fare il suo ingresso in un settore completamente nuovo, mettendo per un attimo in secondo piano l’ambito smartphone, che ha contributo negli ultimi anni a farle guadagnare una ottima reputazione.

Huawei MateBook, il PC da 12 pollici più leggero sul mercato





MateBook, stando alle dichiarazioni di Huawei, risulta essere il convertibile più leggero sul mercato tra quelli con la stessa risoluzione, con un peso di  635 grammi e uno spessore di 6.9 millimetri.

Il display da 12 pollici ha una risoluzione da 2160 x 1440 pixel ed è dotato di una buona luminosità: la durata della batteria non sembra risentire della risoluzione e della luminosità del display in quanto la batteria da 4430 mAh dovrebbe avere una durata di 10 ore con utilizzo regolare.

Nonostante MateBook sia il suo primo computer, il know-how accumulato nella realizzazione di tablet è risultato utile per il design di questo convertibile. Matebook dispone di un processore Intel Core M, con la possibilità di scegliere tra M3, M5 e M7, di 4 o 8 GB di RAM e di SSD con capienza compresa tra 128 e 512 GB a seconda della versione scelta.

Il tablet adotta una porta USB Type C e il caricabatteria rappresenta senz’altro una novità che ci auguriamo di trovare anche nei prossimi PC delle altre compagnie: il peso complessivo è di soli 110 grammi ed è in grado di adattarsi a più dispositivi, cambiando in automatico la tensione (5V, 9V e 12 V).

La tastiera del Matebook ha un trackpad in vetro, una corsa dei tasti, ergonomici grazie al design curvo, di 1,5 mm e protezione dall’acqua.

Photogallery Huawei MateBook

Oltre al PC in sè, Huawei ha realizzato anche MatePen, una stilo da utilizzare in combinazione con MateBook: dotata di due tasti multifunzione, che emulano il comportamento del tasto sinistro e destro del mouse e permettono di far scorrere le diapositive, ha un puntatore laser, è in grado di rilevare 2048 livelli di pressione ed è ricaricabile (con un’ora di ricarica è possibile utilizzare MatePen). La MatePen potrà essere riposta all’interno della MateDock, che è dotato anche di porte USB ed Ethernet.

Per quanto riguarda i prezzi (799, 949, 1149, 1349, 1599 e 1799 euro) vi invitiamo a guardare la foto allegata qui sotto: la versione base con processore m3, 4 GB di RAM ed SSD da 128 GB è venduta a 799 euro mentre la più costosa con processore m7, 8 GB di RAM e SSD da 512 GB ha un prezzo di 1799 euro.

prezzi Huawei MateBook

Cosa ne pensate di questo dispositivo? Riuscirà Huawei a ottenere lo stesso successo ottenuto nel mondo smartphone?