Dopo l’enorme successo riscosso dal suo predecessore, il colosso della telefonia cinese si rivolge ancora al mercato concorrenziale, con un nuovo top di gamma della serie platinum. Se le caratteristiche di Huawei Ascend P6 promettevano e confermavano delle prestazioni di primo livello, per il suo successore si è deciso di rincarare la dose e migliorare quelle che già erano delle specifiche degne di un top di gamma tra i più blasonati.

foto_huawei_ascend_p7

Tutte le caratteristiche di Huawei Ascend P7

Obiettivi di design, centrati in pieno. Se a un primo sguardo, la scocca potrebbe apparire del tutto simile al P6, uno studio più profondo ci suggerisce invece che il pannello posteriore in alluminio è ricoperto da un vetro temperato a sette strati. Maggiore eleganza e maggior feeling al tatto, ma anche più vulnerabilità ai graffi e agli urti, soprattutto se poggiato su superfici scivolose.

Il display è un ottimo 5” protetto dal robusto Corning Glass 3, il medesimo utilizzato per la parte posteriore. Il vetro frontale occupa la quasi totalità del pannello frontale, che presenta una risoluzione Full HD 1920×1080, con una densità di 445 ppi.

Huawei Ascend P7 è alimentato da un chipset fabbricato in casa Huawei, in particolare si tratta dell’Hi-Silicon Kirin 970T, quad-core e con velocità di clock pari a 1,8 GHz, che gira su Android KitKat 4.4.2. Il processore ha architettura Cortex A9 e processore grafico Mali T450. La RAM è invece di 2GB, mentre lo storage interno offre 16 GB, di cui 10 GB ad appannaggio dell’utente in unica partizione.

Il comparto ottico di Huawei Ascend P7 è composto da due fotocamere, una principale collocata sul pannello posteriore da 13 Mpx, mentre quella frontale è sorprendentemente da 8 Mpx e mantiene tutte le caratteristiche dell’obiettivo principale. L’ottima batteria ai polimeri di litio consente di arrivare a fine giornata senza grosse perdite d’energia, grazie agli ottimi 2500 mAh.