Honor, il sotto-marchio low cost di Huawei, ha annunciato il suo ultimo telefono di punta: l’Honor 10, ufficializzato durante l’evento stampa che si è tenuto qualche ora fa in Cina. Costruito sulla solida View 10 e con diversi spunti presi dall’imponente Huawei P20, l’Honor 10 è il primo telefono dell’azienda in questo 2018 che può essere inserito nella fascia alta.

Honor 10 ufficiale: processore Kirin 970 e display LCD da 5,84”

honor 10

Qual è la caratteristica principale che fa sì che Honor 10 possa essere considerato un top di gamma? Esatto, proprio quel “notch” che ormai viene inserito da tutti i maggiori brand. Ma non c’è solo questo a rendere il dispositivo accattivante dal punto di vista del design e prestante sul piano dell’hardware.

Come abbiamo potuto ammirare anche su Huawei P20, Honor 10 presenta una finitura iridescente accattivante e un corpo interamente in vetro. Sotto lo schermo, che è un LCD 1080p da 5,84 pollici con risoluzione 2280×1080 pixel, è presente un sensore di impronte digitali, mentre il bordo inferiore del telefono ospita una porta USB-C e un jack per le cuffie.

Il processore è lo stesso chip Kirin 970 dotato di intelligenza artificiale che abbiamo già visto su Huawei Mate 10 Pro, sul P20 e sul View 10. Per quanto riguarda le fotocamere, c’è un sensore da 24 megapixel montato sulla parte anteriore per i selfie ad alta risoluzione, mentre il “back” dell’Honor 10 ha una configurazione doppia da 16 megapixel e 24 megapixel con obiettivi f / 1.6.

Honor 10 sarà in vendita il 27 aprile in Cina a 2599 yuan (335 euro) per un modello con 6 GB di RAM e 64 GB di storage, o 2999 yuan (387 euro) per lo storage fino a 128 GB. I prezzi e le disponibilità per India, Europa, Stati Uniti e altri mercati devono ancora essere annunciati.