Se decidete di passare da Windows 8 o da Windows 7 a Windows 10, di primo acchito possono verificarsi dei problemi nel corso dell’installazione dell’ultimo sistema operativo. Per l’occasione, vi presentiamo una lista di problemi alquanto comuni con tanto di soluzione.

Quali problemi possono verificarsi nell’installazione di Windows 10, in fase di passaggio da Windows 8 o da Windows 7?

Guida ai problemi di installazione Windows 10 passaggio da Windows 8 e Windows 7

Poco spazio sull’hard disk: l’ultimo sistema operativo necessita di spazio, al fine di essere installato. La versione a 64-bit di Windows 10 richiede 20 GB, mentre quella a 32-bit ne richiede 16 GB. Obiettivo numero uno, specie sui pc muniti di disco fisso poco capiente è fare spazio, liberando memoria: occorre saper rinunciare ai programmi più pesanti e a rimuovere i file più ingombranti (video, film, canzoni e foto in alta risoluzione). Portate tutto su USB e non dimenticatevi di svuotare il Cestino.

Incompatibilità hardware: Windows 10 può girare tranquillamente anche su molti hardware poco performanti, ma vi sono dei requisiti minimi, vale a dire processore da 1 GHz o superiore o SOC, RAM da 2 GB per versioni a 64-bit e da 1 GB per versioni da 32-bit, 20 GB di spazio libero su versioni a 64-bit e di 16 GB per versioni a 32-bit, display 800 x 600 ed, in riferimento alla scheda video, l’acceleratore grafico deve essere compatibile con DirectX 9 e driver WDDM. Nel caso in cui i requisiti minimi non venissero soddisfatti, l’installazione del sistema operativo non viene completata. Ciò vuol dire che nel caso di pc messi sul mercato 5 o 6 anni fa, il passaggio da Windows 8 o da Windows 7 a Windows 10 dovrebbe avvenire nella maggior parte dei casi, senza grossi intoppi. Comunque, i possessori di pc desktop più vecchi possono procedere all’upgrade della RAM, operazione assai semplice, e all’aggiornamento del processore.

passaggio da Windows 8 o da Windows 7 a Windows 10

Codici di errore: durante la fase di installazione di Windows 10, è possibile che si verifichi un blocco del sistema operativo con tanto di visualizzazione di uno specifico codice di errore. Questi ultimi sono problemi potenziali che vanno risolti. E’ scelta saggia, annotarsi da qualche parte il codice di errore specifico e ricercare su internet la specifica soluzione. Abbiamo comunque già affrontato il problema all’interno dell’articolo “I 10 errori di aggiornamento a Windows 10 più ricorrenti: le soluzioni”.

Questi comunque i problemi più ricorrenti nel passaggio da Windows 8 o da Windows 7 a Windows 10.