iPhone 7

Apple ha montato sui suoi nuovi iPhone ed iPad il recentissimo Apple A9, processore dual core a 64 bit da 1.8 Ghz che riesce ad erogare una potenza mostruosa. DI fatto nessuno si è mai lamentato della potenza degli iPhone o iPad, nonostante questi siano provvisti di processori con molti meno core rispetto la diretta concorrenza Android o Windows Phone. Basta pensare che lo Snapdragon 810 montato su molti dispositivi Android di fascia alta possiede ben 8 core. Apple è sempre stata per il “poco ma buono” piuttosto che “tanto ma scadente”.

Non c’è che dire, la formula di Apple ha sempre funzionato ed ancora oggi iPhone 6S ed iPhone 6S Plus sono più veloci degli ultimi dispositivi Android, nientemeno anche più veloci Samsung Galaxy S6 Edge Plus e Note 5 dotati dell’Exynos 7420 a 64 bit di Samsung.

Novità però sono in arrivo con il prossimo Apple A10 che sarà montato su iPhone 7 ed i prossimi dispositivi iPad. Secondo alcuni rumors l’Apple A10 vanterà un processo produttivo a 10 nm, il chè fa pensare che Apple possa impiegare Samsung per la produzione di questo chip. Inoltre, sempre secondo queste indiscrezioni, l’Apple A10 avrà ben 6 cores, saltanto quindi dagli attuali 2 ed aggiungendo altri 4 core. Quanto c’è di vero? Possibile questo salto? Non sarebbe più sensato passare direttamente ad un quad core più tradizionale? Restate collegati per rimanere costantemente aggiornati.