Lo abbiamo giocato, lo abbiamo finito e spolpato per bene e questa è la nostra recensione sul gioco più atteso dell’anno, il più ambizioso di questa generazione di console. Ecco a voi la nostra recensione di Grand Theft Auto V.

Grand-Theft-Auto-5-Source-Code-Reveals-PC-PS4-Versions-gta

”Il progetto più ambizioso di questa generazione di console”.  Così è stato definito l’ultimo titolo di Rockstar: Grand Theft Auto V. E’ costato ben 265 milioni di dollari, più di qualunque altro film (escluso il terzo episodio de I  Pirati dei Caraibi) o videogioco ed in tre giorni ne ha guadagnati ben 1 miliardo.

Trama:

La storia  è composta da 69 missioni principali con ben tre finali disponibili. Ogni missione ha obiettivi primari e secondari da completare ed al termine della stessa di otterrà una valutazione: bronzo, argento e oro. La trama principale è completabile in 25 ore prendendo la maggior parte di medaglie di grado bronzo. La durata aumenta esponenzialmente al fine di ottenere valutazioni oro e per completare tutte le missioni secondario e sbloccare tutti i punteggi.

La trama è resa molto più accattivante dall’introduzione di tre personaggi completamente diversi tra loro: Trevor, Franklin e Michael. I personaggi sono legati tra loro da una fitta trama intrecciata che renderà il gioco un capolavoro sia dal punto di vista del Gameplay che dal punto di vista della storia. Ma andiamo a presentarli:

Personaggi:

Michael: Ladro in pensione, padre di famiglia tornerà all’azione in seguito alla conoscenza di Franklin e all’incontro con il vecchio amico Trevor.

Page_Artwork-Michael-GTAV

Franklin: Il primo personaggio che andremo ad utilizzare è proprio Franklin, ragazzo costretto a lavorare per un’agenzia che riscatta le macchine non pagate, si troverà  a prelevare l’auto che aveva preso il figlio di Michael senza pagare, si ritroverà con una pistola puntata alla testa e con la minaccia di morte che lo porterà a conoscere Michael.

Grand Theft Auto V

 Trevor: ”Meno parliamo di lui meglio è” Così lo definisce ironicamente la Rockstar. Trevor è il personaggio pazzo del gioco. Lo conosceremo dopo alcune missioni in un paese sperduto nel deserto (ambientazione che ricorda quella di Red Dead Redemption). Egli scoprirà che Michael, che credeva morto, è ancora in circolazione, andrà così a Los Santos per rivederlo e da lì la trama si infittisce.

Grand Theft Auto V

Gameplay: 

Il gameplay è stato sempre l’elemento che ha contraddistinto la serie di Grand Theft Auto, anche su questo quinto capitolo il free-roaming  è stato curato al minimo dettaglio, possiamo trovare una mappa a dir poco enorme ai livelli di GTA San Andreas e GTA IV messi assieme.

grand-theft-auto-v-map_jpg_0x0_q85

Il giocatore può fare di tutto:

Gare:

Grand Theft Auto V

Paracadutismo:

Gramd Theft Auto V

Cacciatore di tesori subacqueo:

Grand Theft Auto V

Corse su sterrato:

Grand Theft Auto V

Finita una missione torneremo nella modalità libera, all’interno della quale potremo fare praticamente ogni caso, noi per esempio: abbiamo fatto molte camminate per renderci conto di quanto fosse maestoso il paesaggio di Los Santos e dintorni, abbiamo scalato le montagne, ci siamo buttati col paracadute da Jet che continuavano a volare, abbiamo acquistato proprietà dalle quali ogni settimana che passava (nel gioco) ci veniva attribuita una quota, abbiamo incontrato pedoni che per strada ci chiedevano un passaggio e quando ci fermavamo ci sparavano, siamo scappati con 5 stelle di sospetto alle spalle e nonostante le ore passate a giocarci, ancora non ci siamo stancati.

Completare GTA V al 100% richiederà tempo (circa 100 ore) e sforzi non indifferenti perché il cammino verso la fine completa del gioco è molto tortuoso.

Audio: Come tutti i GTA, anche questo ha le stazioni radio, 15 per la precisione, 240 brani compongono la soundtrack originale. Eccellente il doppiaggio dei personaggi, un livello paragonabile alle migliori produzioni hollywodiane.

Voto: 9.7

Rockstar aveva ragione quando lo definiva il progetto più ambizioso di questa current-gen ed infatti possiamo dire, senza pensarci, che Grand Theft Auto V è un capolavoro, ogni cosa che vediamo su schermo è curata al minimo dettaglio, ogni singolo pedone dimostra naturalità nei movimenti e questo rende il titolo una cosa pazzesca.

Finire GTA V richiederà come minimo un mese di tempo, ma se tutto ciò che GTA ha da offrirvi non vi basta, allora per voi c’è: Grand Theft Auto Online, del quale faremo uno speciale a breve.

Versione testata: PS3