Google sta finalmente implementando la quarta beta di Android Q, che porta con sè le API finali e molte altre novità. L’ultimo aggiornamento è disponibile per tutti i dispositivi idonei del programma Android Developers: l’update è in fase di distribuzione tramite OTA, ma i link per il download sono disponibili anche sul sito ufficiale.

google android Q beta 4

La quarta beta della prossima versione del sistema operativo di Google include le ultime immagini del sistema Android Q per i dispositivi Pixel, insieme alle API finali per gli sviluppatori di Android Q (livello API 29), l’SDK API 29 ufficiale e gli strumenti di build aggiornati per Android Studio.

Tutti questi strumenti consentiranno agli sviluppatori di iniziare a testare e creare app compatibili con Android Q (Google ha anche rilasciato una guida, ndr). Non manca qualche problemino: la quarta beta di Android Q sta infatti causando l’ingresso di alcuni dispositivi Pixel in un bootloop, ma gli utenti segnalano che è sufficiente un ripristino delle impostazioni di fabbrica per risolvere il problema, anche se comporta la cancellazione di tutti i dati.

La quarta beta della decima versione del robottino verde sarà disponibile per tutti i dispositivi idonei, a partire da tutti i telefoni Pixel, dalla prima generazione all’ultima serie Pixel 3a. I possessori di questi smartphone dovranno registrare i propri dispositivi sul programma Android Beta per ricevere un aggiornamento OTA con la nuova beta di Android Q. Gli altri device che otterranno la Beta 4 di Android Q sono Asus ZenFone 5Z, Essential Phone, Huawei Mate 20 Pro, LG G8 ThinQ, Nokia 8.1, OnePlus 6T, Oppo Reno, Realme 3 Pro, Sony Xperia XZ3, Tecno Spark 3 Pro, Vivo X27, Vivo Nex A, Vivo Nex S, Xiaomi Mi 9 e Xiaomi Mi Mix 3 5G. Finora, solo il telefono Essential ha ricevuto l’aggiornamento, poco dopo i dispositivi Pixel.

La Beta 4 consente anche la rimozione delle notifiche scorrendo da qualsiasi lato. In precedenza, Android consentiva lo scorrimento solo su un lato, mentre l’altro lato consentiva agli utenti di posticipare e controllare le impostazioni di notifica.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome