Siamo ormai prossimi alla conclusione della prima metà del 2018, e sembra che tutti i brand principali abbiano annunciato i loro top di gamma per i primi sei mesi dell’anno. Adesso c’è da capire cosa dovremo aspettarci nella seconda metà: molto probabilmente, come accade quasi ogni anno, le aziende di primissimo piano si stanno tenendo i colpi principali per gli ultimi mesi. Una di queste è certamente Google, che potrebbe sbaragliare la concorrenza con il nuovo Google Pixel 3.

Google Pixel 3 potrebbe arrivare nel mese di Ottobre

google pixel 3

Sebbene al momento non siano ancora pervenute notizie ufficiali che riguardano gli smartphone in arrivo, il colosso di Mountain View ha diffuso un’immagine, emersa all’interno dell’ultima beta per sviluppatori Android P, che sembrerebbe molto più di un indizio: l’indiscrezione mostrerebbe proprio il possibile Google Pixel 3.

Nell’immagine, infatti, si vede un portatile che assomiglia molto a Xiaomi Mix 2, con un design caratterizzato dal “borderless” su tutti e quattro i lati. Inoltre, il portatile mostra delle icone in formato rotondo e una sorta di barra di ricerca in basso: una schermata iniziale che somiglia molto a quella vista negli smartphone Google Pixel 2.

L’immagine condivisa dal sito Slashleaks, oltre a mostrare le caratteristiche del  nuovo smartphone, descrive anche le gesture della schermata iniziale in cui gli utenti possono semplicemente scorrere verso l’alto da qualsiasi schermata per ridurre un’app a icona, per poi scorrere nuovamente verso l’alto per accedere alla sezione multi-finestra.

Nell’indiscrezione diffusa su Slashleaks viene anche riportata la possibilità per gli utenti di premere contemporaneamente il pulsante di accensione e quello dell’aumento del volume per evitare lo squillo.

Tuttavia, è opportuno ricordare che si tratta solo di un “leak” e non si sa ancora nulla di ufficiale del nuovo dispositivo di Google, che non ha nemmeno confermato se lo smartphone esiste o meno. Se, come trapelato online, il telefono arriverà intorno al mese di ottobre, di certo nelle prossime settimane ci saranno ulteriori fughe di notizie ed emergeranno nuovi particolari.