Google sta distribuendo l’aggiornamento di dicembre per i dispositivi Pixel e Nexus selezionati. Solitamente questi update non portano chissà quali novità, ma stavolta l’aggiornamento diffuso dal colosso di Mountain View include alcuni grandi miglioramenti: in particolare, viene fornita una soluzione di supporto per i problemi di gestione della RAM che riguardano il Pixel 2 e il Pixel 3.

google pixel 3

Il bollettino che riguarda Pixel / Nexus elenca un totale di 13 patch funzionali che accompagnano l’aggiornamento di dicembre, comprese correzioni per la fotocamera, miglioramenti nella gestione della memoria e persino miglioramenti di Android Auto. La maggior parte di queste correzioni sono state implementate nelle serie Pixel 3 e Pixel 2.

Google ha pubblicato l’update (che arriva tramite OTA, ndr) e le immagini di fabbrica nel forum di Google Developers. Ancora una volta, i dispositivi Pixel originali sono stati esclusi: ad essere interessati sono i dispositivi Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel C, Nexus 5X e Nexus 6P.

Alcuni possessori dei telefoni Pixel 3 hanno già provveduto a segnalare alcuni casi in cui le app si arrestano prematuramente, data l’aggressiva gestione della RAM quando vengono aperte più app. L’aggiornamento afferma vagamente che ha “prestazioni di memoria migliorate in determinate circostanze”. Ciò significa che anche se non è stato risolto completamente il problema, le prestazioni dovrebbero ottenere un miglioramento.

L’aggiornamento per la sicurezza di dicembre porta anche miglioramenti nell’acquisizione della fotocamera, una compatibilità migliorata con Android Auto e miglioramenti dell’audio quando si utilizza Android Auto su determinati veicoli. Sempre in riferimento alla fotocamera, l’aggiornamento migliora anche il comportamento dell’autofocus.

L’utente può verificare la disponibilità dell’aggiornamento per la sicurezza di Android 2018 novembre sul dispositivo Nexus o Pixel idoneo selezionando Impostazioni> Aggiornamenti del sistema. È possibile installare le immagini di fabbrica per aggiornare i dispositivi con l’ultimo aggiornamento. E’ bene fare attenzione, perchè questo update va ad eliminare tutti i dati sullo smartphone: pertanto, è assolutamente necessario eseguire il backup dei dati prima di procedere all’installazione.

In alternativa, è possibile scaricare i file Zip OTA che consentono di installare l’aggiornamento sul dispositivo tramite il bootloader sbloccato. Infine, i dispositivi devono eseguire l’ultima versione Android Oreo per ricevere l’ultimo aggiornamento.