Da quando Google Pay ha lanciato nello scorso mese di febbraio la soluzione di pagamento unificata, l’azienda californiana ha lavorato su alcune nuove funzionalità che risulteranno senz’altro molto gradite a coloro che utilizzano il servizio.

Google Pay è ora utilizzabile anche tramite i principali browser

google pay

Nella giornata di mercoledì, infatti, il colosso di Mountain View ha fatto sapere che sta iniziando a distribuire Google Pay su desktop e su mobile. In sostanza, sarà finalmente possibile pagare tramite Google Pay utilizzando direttamente il browser, a prescindere che sia Chrome, Firefox o Safari. Quando nel mese di gennaio è stato annunciato il lancio di Google Pay, che ha permesso la riunificazione di Android Pay e Google Wallet, diversi siti web e alcuni dei partner principali hanno subito presentato il nuovo marchio.

Ma come funziona la nuova modalità di pagamento di Google Pay tramite browser? La procedura non risulta affatto complicata. Basta fare un click sul nuovo pulsante “Buy with Google Pay” per essere loggati con il proprio account Google e procedere direttamente tramite Chrome, Safari e Firefox, “indipendentemente dal dispositivo”. Se si utilizza Chrome, c’è il piccolo vantaggio di avere già precompilate tutte le caselle che riguardano le informazioni relativa alla fatturazione, alla spedizione e al pagamento.

Google ricorda agli utenti che una volta aggiunta una carta di credito o di debito su una piattaforma, questa sarà sempre associata al proprio account e disponibile su altri dispositivi. In caso di smarrimento della carta di credito abbinata all’account, Google comunica che il servizio si aggiornerà in automatico: è opportuno che ogni utente provveda nel verificare che la propria banca sia abilitata a questa importante funzione.

Nelle ultime settimane, Google Pay ha anche aggiunto l’integrazione con Google Assistant e altre promozioni: una chiara strategia che ha come scopo quello di aumentare progressivamente l’appeal del servizio.