News

Google Nest Hub 2 è ufficiale, il prezzo è 99,99 dollari. La novità principale è il sensore Soli

google nest hub 2

Il Google Nest Hub 2 è finalmente ufficiale. L’azienda statunitense ha finalmente presentato il nuovo smart display di seconda generazione, che somiglia esteticamente al modello originale ma che mette a disposizione degli utenti alcune funzionalità davvero molto interessanti.

google nest hub 2

Google Nest Hub 2 si presenta con un display con risoluzione 1.024 x 600 da 7 pollici, cornici spesse e nessuna fotocamera. L’uscita audio sembra sia migliore rispetto al predecessore, almeno stando a quanto affermato da Google. Lo smart display è equipaggiato anche con un chip di apprendimento automatico che consente di elaborare molte più informazioni sul dispositivo per fornire risposte in maniera molto più rapida.

Come abbiamo potuto vedere anche nella serie di telefoni Google Pixel 4, il nuovo Nest Hub si presenta con il sensore Soli di Google integrato, che apre davvero nuove funzionalità per il display. Ad esempio, grazie alle air gesture, non sarà più necessario toccare il display ma basterà semplicemente mimare le azioni.

Ma la caratteristica più interessante del sensore Soli è probabilmente la funzione “Sleep Sensing” che va ad effettuare un monitoraggio molto dettagliato del sonno. Grazie al nuovo sensore Soli, oltre al suono ambientale, alla luce e al sensore di temperatura integrato nella stanza, il nuovo display intelligente (che va posizionato nei pressi del letto) terrà traccia di tutto ciò che accade durante il riposo dell’utente, come ad esempio la tipologia dei movimenti, la respirazione, i colpi di tosse e la durata del sonno stesso (viene rilevato anche quando si russa, ndr).

Al suo risveglio, l’utente potrà consultare un’accurata analisi del sonno sul Google Nest Hub 2, in modo tale da valutare i vari parametri e controllare alcuni aspetti, come ad esempio se l’illuminazione della stanza è tale da influire sul sonno. Il tutto senza alcun problema dal punto di vista della privacy: Google assicura che l’audio registrato e i dati di Soli rimangono sul dispositivo e non vengono inviati a BigG, sebbene i dati estrapolati sugli eventi del sonno vengano inviati ai server dell’azienda.

Sleep Sensing, che può essere disattivato in qualsiasi momento, sarà gratuito solo fino al 2022. Successivamente, la funzione diventerà a pagamento, anche se Google non ha ancora chiarito le modalità. I preordini di Google Nest Hub 2 sono stati già aperti in diversi Paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia e Australia. Il prezzo stabilito da BigG è di 99,99 dollari. 

 


Fonte Android Authority

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

OnePlus Nord 2 5G è ufficiale: smartphone di qualità a prezzi convenienti

AppleiPadNews

Apple, l'iPad mini di sesta generazione avrà il chip A15

AndroidNewsSmartphone

Samsung pensa ad una ricarica (molto) più rapida per i Galaxy S22

AppleiPhoneNews

Apple, l'iPhone SE 2022 avrà il chip A15, un display LCD da 4,7'' e il 5G