Google impedirà agli sviluppatori di vedere l'elenco delle app installate sui telefoni degli utenti

google android app
Seguici su Google News

Non è raro che Google intervenga per stabilire le autorizzazioni per gli sviluppatori di app. E' proprio ciò che sta accadendo in questi giorni, con il gigante di Mountain View che sta mettendo un freno agli sviluppatori che richiedono inutilmente un elenco delle app installate sul dispositivo di un utente.

google android app

Come riportato dall'ormai celebre forum di sviluppatori XDA, Google ha apportato delle modifiche alla sua politica del programma per sviluppatori, rendendo più difficile per le applicazioni andare a vedere quali altre app sono installate su un determinato dispositivo. Per essere più chiari, BigG consentirà la cosiddetta autorizzazione QUERY_ALL_PACKAGES per un'app solo se fa parte della funzionalità principale, affermando che l'elenco di app installate di un utente rientra tra le "informazioni personali e sensibili". Questa autorizzazione ha effetto se uno sviluppatore ha come target il livello API 30 (Android 11).

“L'uso consentito include la ricerca del dispositivo, l'app antivirus, il file manager e il browser ", si legge in un estratto della politica modificata. Inoltre, Google ha stabilito che alle app finanziarie, come i clienti bancari e i portafogli digitali, verrà concessa questa autorizzazione "esclusivamente" per motivi di sicurezza.

XDA segnala inoltre che dal prossimo mese di novembre tutte le nuove app e gli aggiornamenti delle app su Google Play saranno richiesti per raggiungere il livello API 30. Pertanto, questo cambiamento costringerà molti sviluppatori a prestare attenzione. Tuttavia, questa decisione presa dal gigante californiano ha certamente senso, dato che non sono poche le app che provano ad avere accesso all'elenco di app installate sui telefoni degli utenti per scopi pubblicitari o per vendere questi dati ad altri. Inoltre, non bisogna dimenticare che i malintenzionati potrebbero sfruttare l'accesso agli elenchi di app per i propri fini (ad esempio, per capire quali sono gli obiettivi più vulnerabili).

 

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
Ogni giorno pubblichiamo notizie, guide e recensioni. Non perderti niente, iscriviti alla nostra newsletter!



crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram