AndroidApp androidNews

Google Foto, fine dello spazio di archiviazione illimitato. Dal 1 giugno 2021 si paga se si supera la soglia

google foto archiviazione

Google Foto non sarà più il servizio di backup delle immagini facile e gratuito tanto apprezzato dagli utenti. Come riportato dall’autorevole sito The Verge, Google ha infatti rivelato che l’app Foto non offrirà più spazio di archiviazione gratuito e illimitato in “Alta qualità” (ovvero leggermente compresso) a tutti gli utenti a partire dal 1 giugno 2021.

google foto archiviazione

Sarà quindi necessaria l’iscrizione a Google One in caso di esaurimento dello spazio: la soglia massima è di 15 GB. Fortunatamente le foto e i video caricati prima di tale data non saranno interessati da questa restrizione. Tuttavia, BigG tiene a precisare che anche i dati di Documenti, Fogli, Presentazioni, Disegni, Moduli e Jamboard Google verranno conteggiati per il limite di Drive.

Il responsabile del prodotto David Lieb ha spiegato che la scelta di porre fine allo spazio di archiviazione gratuito illimitato si è resa necessaria per “allineare il costo principale” dell’offerta di Google Foto, pur riconoscendo il “valore primario” dello spazio di archiviazione online per anni di istantanee. In altre parole, offrire backup illimitati stava diventando troppo costoso. Il leader ha notato che gli utenti caricano 28 miliardi di foto e video a settimana e c’erano già 4 trilioni di foto sui server di Google.

Ci saranno chiaramente delle eccezioni. Gli utenti dei telefoni Pixel avranno ancora caricamenti illimitati di alta qualità dopo il 1 giugno 2021, ed è anche per questo motivo che acquistare (o restare con) un telefono Google può rivelarsi una mossa azzeccata per coloro che ritengono l’archiviazione di Foto un fattore decisivo in uno smartphone.

L’azienda metterà anche a disposizione nuovi strumenti di gestione per eliminare automaticamente le foto sfocate. Inoltre, il gigante di Mountain View sta pensando anche di eliminare le foto se l’utente resta inattivo per due anni: tuttavia, Google avviserà gli utenti prima di cancellare i ricordi.

La mossa di Google, sebbene non colga troppo di sorpresa, sta suscitando qualche malumore, dato che sembra una decisione presa soprattutto per aumentare gli abbonamenti a Google One. La scelta potrebbe anche portare alcuni utenti tra le braccia della concorrenza. Apple, ad esempio, ha recentemente lanciato i propri abbonamenti One che raggruppano lo spazio di archiviazione iCloud con servizi come Apple Music e TV Plus.

❄️Cerchi una idea per un regalo di Natale coi fiocchi? Ecco per te la selezione dei migliori Regali di Natale tecnologici! regali di natale tecnologici 2020 - outofbit

Non perderti le nostre guide e recensioni, seguici su Telegram: t.me/OutOfBitit

Fonte Android Authority

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Mi piacciono molto il calcio, la carbonara, gli aperitivi e saper ascoltare. Non mi piacciono elite autoreferenziali, violenza verbale e discriminazioni.
    Potrebbero interessarti
    AccessoriAndroid

    Recensione Orico Backuper: backup degli smartphone su SSD per tutti

    AndroidNewsSmartphone

    Samsung chiuderà la serie Galaxy Note con un ultimo smartphone: si chiamerà Galaxy Note 21?

    AppleMacNews

    Apple, il nuovo chip M1 è decisamente superiore agli Intel: tutto quello che c'è da sapere

    AndroidApp androidGuide

    Google Lens: 10 fantastiche funzionalità che devi provare subito