News

Google Fi offre una migliore copertura con la tecnologia dual connect, ma solo su Pixel 4

Google Fi offre una migliore copertura con la tecnologia dual connect, ma solo su Pixel 4

Importanti novità in arrivo da Gooogle Fi. MVNO, operatore di rete virtuale mobile, di Google, sta migliorando e velocizzando la rete grazie alla tecnologia a doppia connessione. Fino ad ora, infatti, Google Fi poteva passare tra tre reti LTE 4G e offrirebbe accesso a 2 milioni di hotspot Wi-Fi in tutto il mondo.

Google Fi migliora la copertura

Con la nuova tecnologia, disponibile per la prima volta su Pixel 4, i clienti di Google Fi stanno ottenendo una copertura ancora migliore e una commutazione più rapida in quanto sono connessi a due reti LTE contemporaneamente.

Google Fi offre una migliore copertura con la tecnologia dual connect, ma solo su Pixel 4

Ad esempio, ogni volta che si guarda un video, Google Fi può passare a una rete migliore senza che che l’utente se ne accorga, in quanto on ci sono ritardi o pause. La tecnologia è stata resa possibile grazie all’hardware Dual SIM Dual Standby. La tecnologia a doppia connessione migliora le connessioni mantenendo entrambe le reti pronte per l’uso quando sono necessarie e consente una commutazione di rete più rapida. Google Fi utilizza contemporaneamente una carta SIM e eSIM per essere in grado di connettersi a due reti contemporaneamente.

Quando la tecnologia a doppia connessione sarà disponibile nelle prossime settimane, Pixel 4 di Google Fi sarà l’unico telefono a supportarlo. Tuttavia, Google afferma che espanderà la disponibilità della tecnologia su più dispositivi Fi, anche se non si sa quando e quali dispositivi beneficeranno della nuova funzionalità.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Samsung "cancella" il Galaxy Z Fold 2 dal sito: in arrivo il Galaxy Z Fold 3?

AndroidNewsSmartphone

Huawei sta pensando di cancellare il Mate 50: ecco perché

AndroidNewsSmartphone

Quick Share esteso anche ai prodotti di altri brand: l'idea di Samsung

EditorialeNews

Amazon Prime Day conviene davvero? Le nostre riflessioni