Il caso FBI-Apple si fa sempre più battagliero: ora insorgono anche gli ingegneri dell’azienda melata che sono categorici. Pur di non craccare il sistema che hanno contribuito a rendere inviolabile anche per le Autorità Statunitensi, sono pronti a licenziarsi perdendo così il lavoro. La scelta dei dipendenti di Apple avrà ripercussioni sulle decisioni del Giudice? Dopo il salto tutte le informazioni sul caso FBI-Apple che sta facendo discutere tutti gli appassionati del mondo della tecnologia.

FBI-Apple

FBI-Apple: anche i dipendenti di Apple si schierano con la propria azienda

Esiste una sorta di codice deontologico per chi lavora nella grandissima azienda made in Cupertino, e una delle regole ferree di questo codice è quella di tutelare, ad ogni costo, il diritto alla privacy degli utenti dell’azienda melata. Nel caso che sta vedendo in Tribunale Apple contro l’FBI di cui vi abbiamo parlato in passato, contrapponendo le due parti per il caso riguardante il terrorista di San Bernardino (per chi non lo ricordasse, l’FBI e il governo degli Stati Uniti hanno chiesto ad Apple per vie legali di craccare l’iPhone del terrorista di quella strage, ma Apple si rifiuta perché potrebbe causare un pericolo privacy per tutti gli utenti Apple, in caso venisse introdotto un software cracca-iPhone), ora anche gli ingegneri di Apple dicono la loro.

Come riportato dal New York Times, infatti, gli ingegneri sarebbero disposti a licenziarsi pur di non creare il cosiddetto “GovtOs“, il software per craccare gli iPhone. Secondo quanto spiegato da Apple per creare questo software occorrerebbero circa 10 ingegneri a tempo pieno per almeno un mese e mezzo, ma chiaramente delle defezioni allungherebbero i tempi di realizzazione. Inoltre, ipoteticamente, i tempi potrebbero anche allungarsi all’infinito. Si paventa perciò l’ipotesi che l’FBI possa chiedere ad Apple i suoi codici sorgente per creare loro stessi un software per craccare il melafonino. In quel caso la polemica sarebbe quasi clamorosa. Restate con noi per gli ulteriori sviluppi della vicenda!