News

Facebook cambia nome e diventa Meta. Zuckerberg: “Guardiamo alla società del metaverso”

facebook meta

La notizia era già trapelata da qualche giorno, ma ora è ufficiale: Facebook cambia nome e diventa Meta. L’annuncio è stato dato da Mark Zuckerberg nel corso dell’evento Facebook Connect, dove è stato precisato che il cambio di nome riguarda la società e non il social network: il sito Web e l’app saranno ancora conosciuti come Facebook.

facebook meta

Il nome aziendale di Facebook ora è Meta

Perché la scelta di cambiare nome? Il CEO Mark Zuckerberg ha provato a spiegare i motivi che hanno spinto il colosso a fare questo passo, sottolineando che il nome attuale non può più essere considerato un riferimento preciso di ciò che l’azienda ha in mente ora e che intende proseguire in futuro.

“Siamo un’azienda che crea tecnologia per connettersi. Insieme, possiamo finalmente mettere le persone al centro della nostra tecnologia. E insieme, possiamo sbloccare un’economia creativa enormemente più grande”, ha detto il numero uno di Facebook.

“Nel tempo, spero che saremo visti come una società del metaverso“, ha poi affermato Zuckerberg. Un metaverso è “uno spazio di realtà virtuale in cui gli utenti possono interagire con un ambiente generato dal computer e altri utenti”, ha aggiunto.

Il fondatore di Facebook ha poi fornito ulteriori chiarimenti tramite un post sul blog: “La prossima piattaforma sarà ancora più immersiva, dove l’utente è fattivamente dentro l’esperienza, non la guarda soltanto. Lo chiamiamo metaverso e riguarderà ogni prodotto che intenderemo realizzare”.

“La qualità distintiva del metaverso sarà una sensazione di presenza, come se fossi proprio lì con un’altra persona o in un altro luogo. Sentirsi veramente presenti con un’altra persona è il sogno finale della tecnologia sociale. Ecco perché siamo concentrati sulla costruzione di questo – le parole di Zuckerberg – Nel metaverso, sarai in grado di fare quasi tutto ciò che puoi immaginare – riunirti con amici e familiari, lavorare, imparare, giocare, fare acquisti, creare – così come esperienze completamente nuove rispetto a come pensiamo oggi i computer e i telefoni”.

Un esempio? Zuckerberg fa riferimento ad un futuro dove si potrà essere presenti in ufficio tramite un ologramma, oppure assistere ad un concerto o recarsi in visita dai propri genitori nello stesso modo. Molte delle cose che fanno parte del mondo fisico in questo momento potrebbero finire per essere in futuro degli ologrammi, “progettati da creatori di tutto il mondo.”


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Snapdragon Tech Summit, ecco le date: la novità sarà Snapdragon 8 Gen2

AndroidNewsSmartphone

La fotocamera del Galaxy S23? Niente di esaltante (almeno per ora)

News

BLUETTI EP500Pro arriva sul mercato europeo

AppleMacNews

MacBook Pro M2, SSD più lenti rispetto al MacBook Pro M1