Benvenuti nel “Cantuccio di Guido“, dove i videogiochi e le chiacchere la fanno da padrone. Oggi parliamo di “Early Access“.

early access

Steam nei mesi scorsi ha tristemente dichiarato che solamente un titolo su quattro Early Access riesce ad essere pubblicato in versione definitiva e completa. In parole povere, hanno annunciato quello che tutti noi sapevamo, o meglio sospettavamo, da anni.

Definire se questa procedura sia giusta o meno non è né mia competenza, né mio interesse. Tuttavia è innegabile che questa nuova forma di finanziamento abbia aiutato lo sviluppo di nuovi videogiochi che altrimenti non avrebbero mai potuto vedere la luce, ma purtroppo che abbia anche privato allo stesso tempo i clienti di garanzie.

Eppure nessuno si è mai interessato – men che meno occupato – di un aspetto che ai miei occhi risulta altrettanto importante, ovvero lo sviluppo. Per spiegarmi meglio, sfrutterò un episodio accadutomi recentemente.

Qualche mese fa, invogliato da quanto visto precedentemente e dal mio amore per i simulatori di guida, decisi di comprarmi Assetto Corsa, appena rilasciato su Steam. Inizialmente il prodotto era ovviamente carente in quasi tutti i settori, ma i piani di sviluppo rilasciati da Kunos Simulazioni mi tranquillizzarono e mi convinsi a mettere ulteriormente alla prova il gioco.

I mesi trascorsero, migliaia di giri furono completati sui numerosi tracciati disponibili con tutto il parco auto, eppure non mi sentivo del tutto contento. Oltre ad una mancanza di feeling mai risolta, mi rendevo conto che il successo del simulatore aveva portato la Kunos Simulazioni a cambiare le loro idee a lungo termine. Quelle che agli albori potevano essere considerate come priorità, adesso non sono altro che possibili variabili per il futuro.

Ovviamente non sto rimproverando il lavoro svolto dal team italiano, che merita tutti i complementi possibili, quanto una divergenza tra la mia idea del progetto e la loro, che alla lunga mi ha reso infelice dell’acquisto.

Detto questo arrivo alla solita banalissima domanda: avete abbandonato anche voi un titolo Early Access dopo un cambio di filosofia progettuale? Ritenete, come me, che il problema dello sviluppo di un gioco sia una questione poco approfondita quando si parla di un titolo in lavorazione?

Fatemi sapere nei commenti.

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .