Subito dopo Microsoft è il turno di EA, capace di portare una lineup di tutto rispetto.

EA

La conferenza si è aperta con il trailer di Mass Effect Andromeda, troppo breve però per valutarne il gameplay e la trama, ma sufficiente per riconoscerne la classica atmosfera e la sua data di uscita, stimata per natale 2016.

Ben più corposo è stato invece il gameplay di Need for Speed. Il comparto tecnico, realizzato con l’ultima versione del Frostbite engine, e l’incredibile mole di dettagli visibili sul corpo delle vetture giustificano pienamente la scelta di prolungare lo sviluppo del titolo di un anno. È stata poi data grande attenzione alla realizzazione del mondo di gioco, adesso due volte più grande rispetto al capitolo precedente, nel quale dovremo vincere le sfide proposte per diventare l’icona delle corse e dove potremo unirci con gli amici in delle crew.

Inatteso e commuovente è stato l’annuncio della nuova ip Unravel. Il piccolo pupazzetto di pezza, protagonista del gioco, si vede costretto a superare un mondo a piattaforme pieno di insidie e pericoli che lo costringeranno ad usare anche i fili che lo compongono per superare tutti gli ostacoli.

Dopo la presentazione di un nuovo progetto, EA ha mostrato il secondo capitolo di un titolo che ha riscosso particolare successo: Plant vs Zombies: garden warfare 2. Continuando a sfruttare la struttura tower defence del primo episodio, è stata finalmente introdotta una campagna singleplayer e una nuova modalità cooperativa a quattro, dove un team dovrà difendere una base e l’altro dovrà attaccarla.

EA e i suoi sportivi

L’azienda americana è famosa in tutto il mondo per la realizzazione dei titoli sportivi e con questa fama non potevano certo evitare gli annunci in questo settore.

Come ogni anno sono stati presentati i nuovi NHL 16, Madden 16 e NBA live 16. L’attenzione era però puntata tutta su FIFA 16, che per la prima volta ha introdotto il calcio femminile e con questo nuove animazioni per il gentil sesso. Non è stato però dimenticato il resto del gioco, tanto che sono stati apportati miglioramenti a tutte le macchine di gioco.

Mirror’s Edge Catalyst

Dopo averlo annunciato lo scorso anno, EA ha finalmente mostrato un nuovo gameplay di questo reboot. Stupisce la decisione di creare un mondo open world free roaming nella città, all’interno della quale dovremo sperimentare la crescita della protagonista. Confermata l’uscita per il 23 febbraio 2016.

Star Wars Battlefront

Chiude la conferenza il primo video gameplay di Star Wars: Battlefront, dove viene ricreata la mappa di Hoth. Il filmato mostra meccaniche di gioco a terra, con sezioni sparatutto in prima e terza persona, e combattimenti aerei. Sul finale si vede anche un scontro a spada laser contro nientemeno che Darth Vader.