“Reinvent smartphone photography”, questo lo slogano utilizzato per la doppia fotocamera Huawei P9 e dell’Huawei P9 Plus: effettivamente il lavoro svolto da Huawei in collaborazione con Leica, rappresenta una rivoluzione estrema nel campo della fotografia per smartphone e dire che hanno “reinventato la fotografia per smartphone” è la pura e semplice verità. Andiamo a scoprire insieme, subito dopo il salto, come funziona la rivoluzione di Huawei e Leica e in che modo ha migliorato la fotocamera dei cellulari.

Doppia fotocamera Huawei

Doppia fotocamera Huawei P9 e Huawei P9 Plus: la rivoluzione della fotocamera per smartphone

La doppia fotocamera Huawei per il suo Huawei P9 e il suo Huawei P9 Plus, rappresenta una delle maggiori innovazioni tecnologiche in ambito smartphone degli ultimi anni.

Probabilmente, sarà proprio questa feature a permettere alla corporation asiatica, di competere anche in occidente con Samsung e Apple in campo smartphone con i rispettivi top di gamma.

Dalla collaborazione con Leica, leader mondiale in ambito imaging, è nata l’idea di posizionare due diverse fotocamere nello stesso cellulare, per dare alle foto dei risultati mai visti.

Proprio da questa idea sono stati integrati due sensori BSI con apertura focale F/2.2 e flash LED Dual Tone da 12 Megapixel, uno di tipo RGB e l’altro Monocromatico.

I due diversi sensori hanno anche “scopi diversi”. Il primo (quello RGB) serve a catturare i colori, mentre quello monocromatico si occupa di acquisire i dettagli di immagine: in questo modo i dettagli sono i più ottimizzati possibile. Sotto il profilo delle lenti, non c’è da scherzare: si tratta delle ottime lenti Leica summarit asferiche, che catturano più luce e rendono le immagini più nitide anche in condizioni di scarsa luminosità.

E non è finita! Huawei ha realizzato un processore dual core dedicato al comparto immagini, in grado di ridurre sensibilmente il rumore della foto, oltre ad un sensore laser per la messa a fuoco.