Aperture è una applicazione sviluppata direttamente da Apple e rappresenta una soluzione avanzata per chi ha la necessità di una buona gestione delle proprie foto.

Ora l’azienda di Cupertino ha reso disponibile su Mac App Store un nuovo interessante aggiornamento, il 3.4.1., per il suo software di photo editing. In primo luogo diventa molto più affidabile la sincronizzazione di foto sui dispositivi iOS tramite iTunes;vengono anche risolte delle difficoltà in download, vengono corretti problemi di stabilità e sono risolte anche complicazioni relative alla visualizzazione delle degli album di Facebook.

È possibile controllare la velocità nel passaggio dall’album fotografico di iPhoto a quello di Aperture. La nuova libreria unificata permette infatti di passare senza problemi da iPhoto ad Aperture, e viceversa, senza dover importare, esportare o rielaborare le foto, le regolazioni fatte in un’app sono visibili anche nell’altra ed è sempre possibile ripristinare l’originale.

È possibile sfogliare e modificare le immagini con una grande risoluzione grazie all’ottimizzazione per lo scherma retina dispaly , con una precisione pixel-per-pixel. Usa il riconoscimento dei volti per organizzare le foto in base a chi vi compare, in base al luogo in cui sono state scattate con il supporto GPS. Inoltre trascina le foto in una mappa interattiva per aggiungere facilmente i dati di localizzazione.

In Aperture è possibile utilizzare gli strumenti di regolazione delle foto, tra cui il bilanciamento automatico del punto di bianco che utilizza le tonalità della pelle per correggere i gruppi di colori. Presenta anche tantissimi di effetti fotografici professionali pronti all’uso e 10 pennelli Quick Brush. La condivisione delle foto con Facebook e Flickr è immediata. Inoltre è possibile aggiungere le foto a Streaming , creare ottime presentazioni che uniscono foto, testi usando una vasta gamma di font, stili e colori, filmati HD e audio con una colonna sonora multilivello con clip audio e tracce musicali. Infine visualizza particolareggiate miniature nel browser.