AppleNews

Niente più display LCD per iPhone, LG Display interrompe la produzione: “Scarso profitto”

LG schermi apple

Stando a quanto riportato dal sito coreano The Elec (tramite AppleInsider), LG Display non fornirà più pannelli LCD ad Apple per l’iPhone SE. La società continuerà a vendere una piccola quantità di OLED ad Apple per la serie iPhone 12. Sempre stando al report, le fabbriche in cui LG Display produceva schermi LCD per Apple andranno ora a realizzare “display per veicoli”.

LG schermi apple

Ma cosa c’è dietro questa scelta da parte di LG Display? Perchè la divisione dell’azienda della Corea del Sud ha deciso di rinunciare alla produzione di pannelli LCD per Apple? La causa principale sembra vada ricercata nello scarso profitto derivato dall’attività. A partire dalla serie iPhone 12, annunciata lo scorso mese di ottobre, i nuovi modelli di fascia alta di Apple utilizzano solo OLED: un dettaglio che va inevitabilmente a ridurre la domanda di LCD da parte del gigante di Cupertino. Secondo quanto riferito, LG Display ha smesso di produrre pannelli LCD per iPhone durante il terzo trimestre del 2020 e alla fine del trimestre successivo ha smesso di fornire display LCD anche ad altre aziende che operano nel settore degli smartphone mobile.

Pare che Apple, tramite il suo CEO Tim Cook, sia già corsa ai ripari; Sharp e JDI assumeranno il compito di fornire schermi LCD per iPhone. Le fabbriche utilizzate da LG Display per produrre pannelli LCD per Apple verranno ora utilizzate per produrre transistor a film sottile (TFT) in silicio policristallino (LTPS) a bassa temperatura, una procedura usata per i display touchscreen che troviamo nei veicoli.

Un’altra interessante indiscrezione è quella che riguarda i prossimi “melafonini”, ovvero i modelli di iPhone 13 Pro che verranno lanciati nel prossimo autunno. Questi nuovi telefono dovrebbero essere dotati di pannelli ProMotion che aggiornano lo schermo 120 volte al secondo (120Hz). La batteria non subirà criticità grazie ai display in ossido policristallino (LTPO) a bassa temperatura, che permettono allo schermo di regolare la frequenza di aggiornamento in modo che funzioni a 120 Hz quando necessario per consentire una maggiore fluidità all’animazione (come quella che si trova sui giochi mobili). Allo stesso tempo, quando il contenuto sul display è più statico (come quando si visualizza un’e-mail o un testo), la frequenza di aggiornamento passa a un livello più basso per evitare che la batteria del telefono si scarichi troppo rapidamente.

 


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Le fotocamere del Galaxy S22 Ultra si ispireranno al design di LG

AppleiPhoneNews

L'iPhone SE 2022 con A15 Bionic, 5G e Face ID? Sembra un sogno, ma...

AndroidNewsSmartphone

Huawei lancia il Nova 9 in Europa (senza servizi Google): dettagli e prezzo

AndroidNewsSmartphone

Il Galaxy Unpacked Part 2 è sulla personalizzazione: le novità di Samsung