Dimensity 9000 è potentissimo: lo batte (di poco) solo A15 Bionic di Apple

dimensity 9000
Seguici su Google News

Quando si parla di hardware vengono in mente soprattutto due colossi come MediaTek e Qualcomm, che alimentano moltissimi top di gamma dei produttori principali. Tra questi due giganti avvengono spesso "scontri", come quello a cui abbiamo assistito di recente, dove ognuno rivendicava di aver fornito i propri chip alla maggior parte dei telefoni venduti negli USA nel quarto trimestre dello scorso anno.

dimensity 9000

Al momento è difficile stabilire chi è riuscito realmente a prevalere sull'altro, ma di certo negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una crescita notevolissima da parte di MediaTek, che è ormai arrivata al livello della concorrenza. Un'evoluzione ulteriormente confermata dai punteggi di Geekbench 5 di Dimensity 9000 pubblicati su Twitter dal noto leaker Ice Universe.

Annunciato a novembre 2021, il Dimensity 9000 è il chip più potente di sempre tra quelli realizzati da MediaTek. Il processore è basato sul processo a 4 nm di TSMC, che sembra poter garantire un vantaggio rispetto al Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 e al Samsung Exynos 2200, entrambi basati sul processo a 4 nm di Samsung. Inoltre, Dimensity 9000 utilizza anche la nuova architettura v9 di Arm.

Ad oggi non c'è ancora un telefono alimentato con il chip Dimensity 9000, ma la situazione potrebbe cambiare presto, dato che il Find X5 Pro Dimensity Editon di Oppo sarà in vendita alla fine di questo mese in Cina; inoltre, anche Xiaomi ha confermato che il Redmi K50 Pro Plus - che verrà presentato ufficialmente il 17 marzo, ndr - sarà alimentato dal chip Dimensity 9000.

Per darci un'idea delle prestazioni del chip possiamo osservare i punteggi Geekbench pubblicati dal leaker Ice Universe. In particolare spiccano i punteggi di quello che pare essere proprio il Redmi K50 Pro Plus, che è riuscito a ottenere 1.309 punti nel test single-core e 4.546 punti nel test multi-core.

redmi K50 dimensity 9000

Per fare un confronto, il Galaxy S22 Ultra alimentato con il processore Exynos 2200 ha ottenuto rispettivamente 1.157 e 3.307 punti nei test single-core e multi-core. Pixel 6 Pro con il chip Google Tensor ha ottenuto 1.042 e 2.832 punti nello stesso test.

L'unico chip che riesce ancora a mettere il muso davanti al Dimensity 9000 è l'A15 Bionic di Apple. L'iPhone 13 Pro Max, che può contare proprio su questo processore della "Mela", ha raggiunto rispettivamente 1.734 e 4.818 nei test single e multi-core.

Chiaramente i punteggi dei benchmark non sono sempre indicativi delle prestazioni nel mondo reale, ma possono rappresentare un buon punto di partenza per un rapido confronto. Stando a questi dati, il Dimensity 9000 potrebbe presto diventare uno dei chip preferiti dai produttori principali di smartphone, dato che è anche più economico dei processori top di gamma della serie Snapdragon 8 di Qualcomm.

Ice Universe ha lasciato intendere che i telefoni Dimensity 9000 costeranno circa 500 dollari (tra i 450 e i 500 euro): una cifra decisamente inferiore rispetto alla maggior parte dei top di gamma Android attualmente sul mercato.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram