Dimensity 9000+ è ufficiale: MediaTek lancia la sfida a Qualcomm

mediatek dimensity 9000+
Seguici su Google News

MediaTek ha presentato un nuovo chipset per gli smartphone top di gamma, il Dimensity 9000+. Si tratta di un leggero aggiornamento rispetto al Dimensity 9000 lanciato pochi mesi fa, ma il nuovo processore rappresenta soprattutto la risposta di MediaTek all'ottimo chip Snapdragon 8+ Gen 1 che è stato annunciato poche settimane fa da Qualcomm.

Il Dimensity 9000+ - che stando alle prime impressioni dovrebbe garantire un livello prestazionale più alto dell'Exynos 2200 - è realizzato utilizzando il processo di fabbricazione a 4 nm di TSMC. Offre velocità di clock più elevate per CPU e GPU rispetto al Dimensity 9000 e può contare su un core CPU Cortex-X2 con clock a 3,2 GHz, tre core CPU Cortex-A710 con clock a 2,85 GHz e quattro core CPU Cortex-A510 con clock a 1,8 GHz. La GPU Mali-G710 MC10 può gestire display Full HD+ a 180 Hz e schermi QHD+ a 144 Hz.

MediaTek afferma inoltre che con il nuovo chip è garantito un aumento delle prestazioni della CPU del 5% e una crescita delle prestazioni della GPU del 10%. Il nuovo processore dispone di 8 MB di cache L3, 6 MB di cache a livello di sistema e supporto per RAM LPDDR5X. Come avviene con la maggior parte degli altri chip di fascia alta, il processore supporta lo storage UFS 3.1: inoltre, l'ISP Imagiq 790 supporta sensori della fotocamera fino a 320 MP e la registrazione video 4K 60fps HDR10+.

mediatek

Il modem 5G integrato manca ancora del supporto per mmWave 5G: una carenza che avevamo riscontrato anche nel Dimensity 9000. Il Dimensity 9000+ - che è in grado di raggiungere velocità di download di 7 Gbps - dispone anche di Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.3, GPS a doppia frequenza, NFC e USB 3.1 Type-C.

Yenchi Lee, vicedirettore generale della Wireless Communications Business Unit di MediaTek, ha rilasciato una dichiarazione parlando proprio del nuovo chip: “Sulla base del successo del nostro primo chipset 5G di punta, il Dimensity 9000+ garantisce che i produttori di dispositivi abbiano sempre accesso alle funzionalità più avanzate ad alte prestazioni e alle ultime tecnologie mobili - ha detto Lee - consentendo ai loro smartphone di fascia alta di distinguersi dagli altri".

Samsung potrebbe non rilasciare un aggiornamento a metà ciclo del suo Exynos 2200

Abbiamo fatto un accenno all'Exynos 2200, che potrebbe non ricevere un aggiornamento da Samsung. La società con sede a Seul, infatti, potrebbe non utilizzare i chipset Exynos negli smartphone Galaxy per i prossimi due anni. Come emerso sul web, l'azienda sudcoreana ha creato un dream team di oltre 1.000 ingegneri per costruire un chip di fascia alta personalizzato per la serie Galaxy S: il primo processore di questo tipo potrebbe debuttare con il Galaxy S25, che arriverà nel 2025.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram