Huawei rinnova la sfida a Samsung ed Apple con il Mate 8, smartphone presentato al Ces 2016

Al CES 2016 Huawei si è presentata con il botto, annunciando anche in campo internazionale oltre che in Cina, il suo Huawei Mate 8.

Il terminale che può rivaleggiare senza problemi con gli ultimi top di gamma delle rivali dichiarate, Samsung e Apple, dopo che in passato Huawei ha toccato quota 10% con una medaglia di bronzo nella vendita di smartphone. Chissà che questo risultato clamoroso non possa addirittura essere migliorato: a guardare le caratteristiche rivelate al CES 2016, si può nutrire qualche speranza.

ces 2016

CES 2016, Huawei presenta il suo Huawei Mate 8: riuscirà a sconfiggere Apple e Samsung?

Dopo l’annuncio a novembre in Cina, Huawei presenta al pubblico occidentale il suo Mate 8 che arriverà in 30 Paesi europei (tra cui l’Italia). Andiamo subito a vedere i prezzi in Europa di questo dispositivo:

  • Huawei Mate 8 da 32 GB con 3 GB di RAM: 599 Euro;
  • Huawei Mate 8 da 64 GB con 4 GB di RAM: 699 Euro.

Il sistema operativo di questo eccezionale device sarà, ovviamente, Android, aggiornato alla sua versione 6.0 Marshmallow con interfaccia personalizzata da Huawei EMUI 4.0. Tante le personalizzazioni interessanti introdotte dalla corporation asiatica. Tra queste è prevista la possibilità di utilizzare la nocca per sbloccare delle funzioni speciali.

A livello hardware, il Mate 8 sarà il primo device a poter contare su un processore incredibile come il Kirin 950 octa core, di cui 4 con frequenza a 2.3 Ghz e altri 4 da 1.8 GHZ.

La parte spettacolare e senza concorrenza di questo dispositivo è senza dubbio la batteria da 4.000 Mah, che permette di arrivare  a 2 giorni di autonomia, mentre con soli 30 minuti di carica si può arrivare ad una giornata di utilizzo. Il display è da 6 pollici con risoluzione Full HD, ma dalle dimensioni estremamente ridotte grazie ad una cornice praticamente assente: pensate che ha dimensioni inferiori all’iPhone 6s Plus!!

Il vetro risulta curvato, mentre il materiale utilizzato per la scocca è l’alluminio: ormai un must per i top di gamma.