News

Presto un caricabatterie Samsung potrà caricare l’iPhone: l’obiettivo dell’UE

caricabatterie samsung apple

La Commissione europea ha appena annunciato di voler compiere un passo in avanti molto importante contro i rifiuti elettronici e tutti i disagi che comportano per i consumatori. Il ramo esecutivo dell’Unione europea vuole standardizzare le porte di ricarica e arrivare ad un’armonizzazione delle tecnologie di ricarica rapida per tutti i brand.

caricabatterie samsung apple

La revisione della direttiva sulle apparecchiature radio pubblicata dalla Commissione europea propone che la tecnologia USB-C sia la porta comune per tutti i dispositivi, in modo tale da consentire ai clienti di caricare i propri dispositivi utilizzando lo stesso caricatore USB-C, indipendentemente dalla marca.

Come noto, diversi produttori di smartphone Android – tra cui Samsung – utilizzano già una porta USB-C standard. Apple invece non segue questa strada, ed è per questo che l’Unione Europea potrebbe presto consentire ai possessori di iPhone di caricare i propri telefoni utilizzando un caricabatterie Samsung.

Come accennato in precedenza, la Commissione europea sta anche cercando di armonizzare la tecnologia di ricarica rapida, impedendo così ai produttori di dispositivi di limitare le velocità di ricarica nel caso vengano utilizzati caricabatterie di un brand differente.

L’obiettivo della Commissione europea è quello di “scindere” la vendita dei caricabatterie con quella dei dispositivi elettronici: una decisione che potrebbe portare ad un risparmio complessivo per i consumatori di 250 milioni di euro all’anno. Molti utenti possiedono già un caricatore da muro, pertanto la rimozione di questo articolo dalle confezioni non dovrebbe comportare problemi, a patto che il caricatore già in possesso possa funzionare su tutti i prodotti. In questo modo, la Commissione europea spera di ridurre i rifiuti elettronici non necessari.

Samsung ha già rimosso il caricatore dalla confezione dei suoi ultimi top di gamma (era assente nelle scatole dei Galaxy S21, ndr), ma stando alle ultime indiscrezioni pare che la società di Seul sia intenzionata a rimuovere i caricabatterie anche dalle confezioni dei telefoni “low-cost”. E’ interessante ricordare che l’azienda sudcoreana aveva pubblicamente preso in giro Apple perché aveva scelto di intraprendere questa strada, salvo poi fare lo stesso.

Se la proposta verrà adottata dal Parlamento europeo, gli operatori del settore avranno 2 anni di tempo per adeguarsi a questi cambiamenti e conformarsi alle nuove normative.


Fonte SamMobile

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Google Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: spicca il chip Tensor, in Italia nel 2022

AppleEditorialeNews

Smartphone venduti senza caricabatterie: cosa c'è dietro?

AppleMacNews

Apple presenta i nuovi MacBook Pro 14'' e 16'': ufficiali anche gli AirPods 3

AndroidNewsSmartphone

Nothing pronta a lanciare uno smartphone Android? Carl Pei ci sta pensando