Si chiama Boeing Black e, come oramai ribattezzato su quasi tutti i siti del settore, è il primo “smartphone con autodistruzione“. Un device mobile rivolto a tutti i professionisti della sicurezza delle comunicazioni, e che può vantare un meccanismo di difesa fisica delle informazioni presenti sul cellulare.

boeingblack




Stando a quanto comunicano i suoi produttori, infatti, il Boeing Black è dotato di un particolare meccanismo tale per cui, nel caso in cui qualcuno tentasse di “smontarlo”, il sistema cancellerebbe i dati e il software installato all’interno del dispositivo stesso.

Rimane ora da capire quanto possa essere ampia la platea dei potenziali acquirenti europei e internazionali di tale dispositivo, che presenta un processore dual-core Cortex A9 a 1,2 Ghz, un display da 4,3 pollici e una risoluzione 540×960.

Pur non essendo ancora noti i dati relativi al prezzo, è probabile che le caratteristiche commerciali del Boeing Black non possa che puntare tutto (o quasi) sulla sicurezza informatica, piuttosto che sugli altri elementi di specificità. Il colore del device è, ovviamente, completamente nero.

Non ci resta quindi che attendere maggiori informazioni sul prodotto Boeing, e una prima personale prova sul campo possibilmente senza far esplodere le nostre scrivanie!

Via