Sul sito di benchmark “AnTuTu” è apparso un nuovo smartphone piuttosto misterioso, soprannominato “Blackshark”. Stando a quanto sostenuto dagli esperti del settore, sembra si tratti di uno smartphone gaming realizzato da una delle aziende “sottomarca” della Xiaomi, che è nota al grande pubblico proprio come “Black Shark”.

“Blackshark”, lo smartphone gaming di Xiaomi avrà Snapdragon 845

xiaomi gaming

Le indiscrezioni rivelano che Xiaomi abbia lanciato Black Shark, una società di giochi per il “mobile”, proprio per realizzare degli smartphone basati sul gaming. Il sito di benchmark suggerisce che il telefono avrà uno spazio di archiviazione integrato da 32 GB, anche se è lecito aspettarsi varianti con uno spazio di archiviazione anche maggiore (64 GB, 128 GB, ecc).

Sempre secondo AnTuTu, questo smartphone in arrivo sarà alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 845 SoC, abbinato a una memoria integrata Adreno 630 GPU, 8GB RAM e 32GB. Il telefono dovrebbe inoltre essere dotato di un display full-HD + (1080×2160 pixel) con un formato 18:9 ed eseguire MIUI su Android 8.0 Oreo, immediatamente pronto all’uso. Lo smartphone sembra aver segnato un impressionante 270.680 sul benchmark, rispetto al presunto 265.267 registrato per l’imminente Samsung Galaxy S9 + e addirittura 100.000 punti in più del Razer Phone, che però è alimentato da un processore meno potente come lo Snapdragon 835.

Tutte queste caratteristiche hardware dimostrano come Xiaomi stia realizzando un prodotto altamente competitivo nel settore del gaming. Per quanto riguarda il resto, per ora tutto sembra tacere: non si ha alcuna notizia su funzioni personalizzate come il raffreddamento interno o la grafica potenziata, che darebbero senza dubbio a questo smartphone una marcia in più rispetto ad alcuni concorrenti, come ad esempio Samsung e Asus.