Forse non è esattamente il più grande produttore di smartphone al mondo, ma senza dubbio è uno dei più affidabili e particolarmente presenti sul mercato. Stiamo parlando di Asus, l’azienda con sede a Taipei (Taiwan), che ha la maggior parte degli utenti nei paesi asiatici: non a caso, è proprio in quelle zone che l’azienda decide di lanciare i suoi dispositivi principali, per poi estenderli anche agli altri mercati.

asus zenfone

I loro smartphone sono generalmente convenienti, dotati di specifiche alla portata della maggior parte delle persone, e hanno anche alcune caratteristiche uniche. Uno di questi prodotti è l’Asus ZenFone Max Pro M2 che è stato rilasciato il mese scorso dall’azienda taiwanese. Il dispositivo è alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 660 di fascia media ed è inoltre dotato di uno schermo FHD + da 6,26 pollici, fino a 6 GB di RAM.

La caratteristica più impressionante, tuttavia, è un’altra: Asus ZenFone Max Pro M2 è infatti equipaggiato con un’enorme batteria da 5.000 mAh, che garantisce un’autonomia di livello assoluto.

Nella giornata di ieri, Asus ha rilasciato un aggiornamento OTA per lo ZenFone Max Pro M2. La caratteristica principale dell’aggiornamento è rappresentata dall’introduzione delle patch di sicurezza che fanno riferimento al mese di gennaio 2019. La versione 15.2016.1901.186 del sistema introduce anche il rilevamento di scene basato sull’intelligenza artificiale.

Inoltre, l’update porta con sè la modalità natura, la modalità cibo e un paio di altre opzioni che sintonizzano le impostazioni in modo tale da farle corrispondere ai requisiti dell’immagine specifica. Dando uno sguardo al changelog completo, emerge anche un miglioramento della qualità della fotocamera frontale e del consumo energetico del sistema.

L’aggiornamento è già partito, ma Asus utilizza una strategia di lancio graduale, quindi potrebbe essere necessario attendere un paio di giorni. L’utente che ha intenzione di verificare l’aggiornamento può farlo andando in Impostazioni> Categoria di sistema. E’ possibile procedere anche all’aggiornamento manuale.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome