E’ stata la grande novità su iPhone X, ora si prepara ad arrivare su tutta la gamma: il Face ID, il riconoscimento facciale in 3D, con ogni probabilità sarà prerogativa di tutti i “melafonini” che saranno presentati nel 2018.

Face ID iPhone X configurazione

Non deve stupire l’anticipazione che oggi viene fornita da Gene Munster, analista di Loup Ventures, secondo cui tutti gli iPhone di prossima generazione, la cui uscita è prevista nel corso del 2018, saranno provvisti di TrueDepth Camera e, di conseguenza, del Face ID.

Insomma, quella che col tempo si è rivelata essere la funzionalità principale e probabilmente la più amata dagli utenti di iPhone X, smetterà di essere una feature esclusiva del “melafonino del decennale”.

Munster, più in particolare, porta all’attenzione dei lettori i risultati finanziari dell’azienda Finisar previsti durante il secondo semestre dell’anno.

Cosa produce Finisar? E’ uno dei maggiori fornitori di Apple e costruisce i moduli VCSEL che sono alla base del riconoscimento del volto in 3D. I sensori della TrueDepth Camera proiettano sul volto dell’utente una serie di punti che sono necessari per rilevare il viso in tre dimensioni. Una procedura resa possibile, appunti, dal suddetto componente.

Ebbene, al di là dei risultati stagnanti di questa primissima parte di 2018 (come molti di voi sapranno Apple ha deciso di interrompere anzitempo la produzione di iPhone X), le proiezioni per il resto del 2018 sono altissime.

Segno che i tre iPhone previsti nel 2018 (i due con display OLED da 5.8 e 6.5 pollici e quello più economico con schermo LCD da 6.1″) avranno tutti il Face ID. Un particolare, d’altronde, già anticipato in tempi non sospetti da Ming-Chi Kuo di KGI Securities.

Finisar, inoltre, gestirà i nuovi ordini in un nuovo impianto produttivo che sorgerà a Sherman, in Texas. Impianto che darà lavoro a 600 operai e che è stato realizzato anche grazie al finanziamento pari a 390 milioni di dollari della stessa Apple.

Sarà interessante capire se Cupertino avrà intenzione di portare il Face ID anche sulla seconda generazione di iPhone SE, prevista prima della tradizionale finestra di fine estate.