Sì, ok, l’iPhone 8: e se invece il vero device “rivoluzionario” di questo 2017, almeno tra quelli targati Cupertino, sarà l’Apple Watch di terza generazione? Ad ottobre verrà svelato l’indossabile che dovrebbe portare con sé connessione LTE ed altre novità, sia sul piano estetico che su quello software.

apple watch display rotondo

Xiaomi, Fitbit, Apple: suona strano, ma Apple è soltanto il terzo produttore di smarwatch al mondo (leggi qui per saperne di più). Ovvio, gli Apple Watch si rivolgono soltanto alla fascia “alta” del mercato ma è indubbio che la mela debba fare di più per invertire la tendenza. Ci proverà con la terza generazione, in uscita ad ottobre.

La novità più rilevante sarà quella relativa alla presenza del modulo LTE integratoUn salto in avanti epocale per l’indossabile di Apple, cui è stata sempre rimproverata la troppa dipendenza dall’iPhone. Ci sarà da capire come gli operatori agiranno per fornire quelle che sarebbero delle “Sim virtuali“, cloni di quelle utilizzate sul proprio smartphone, e che consentiranno connessioni alla rete immediate. I vantaggi saranno enormi e non solo in termini pratici. Si va, insomma, a grandi passi verso dei telefoni “da polso”, probabilmente l’ultima frontiera in questo particolare settore. Per ora ci accontenteremo di navigare, mandare messaggi, scaricare app e musica direttamente dal nostro Apple Watch. Un’altra storia rispetto alle prime due “Series”.

Le novità non si fermano qui. Al form factor che dovrebbe cambiare radicalmente (possibile i display tondi, come gli indossabili Samsung, con tecnologia OLED), a diverse novità a livello software che dovrebbe garantire il passaggio a WatchOS 4. Siri sarà potenziata e resa, anche in questo caso, totalmente indipendente da iPhone, riuscendo a gestire anche le attività legate al fitness alle quali il prossimo Apple Watch 3 sarà inevitabilmente rivolto. Le app e le funzionalità relative all’attività fisica si moltiplicheranno, con la seconda generazione il sentiero è stato tracciato. Il tutto senza dimenticare che Apple potrebbe sorprendere tutti e inserire le AirPods in dotazione. Insomma, i colpi di scena sono dietro l’angolo, mancano un paio di mesi e la nostra curiosità sarà soddisfatta!