Apple ritarda ancora il lancio dei nuovi MacBook Pro con chip M2

apple macbook pro M2
Seguici su Google News

Tra i tanti prodotti attesi dagli appassionati di tecnologia in questo inizio di nuovo anno figuravano anche i modelli di MacBook Pro da 14 e 16 pollici di prossima generazione di Apple, alimentati con chip M2 Pro e M2 Max. I rumors, infatti, indicavano il primo trimestre dell'anno come il periodo esatto di lancio di questi nuovi device, ma le ultime indiscrezioni rivelano una realtà diversa che non farà di certo piacere ai fan della Mela.

Secondo quanto affermato dal sito DigiTims, infatti, i laptop subiranno un "nuovo ritardo", anche se il report non comunica quale sarà la data di lancio dei MacBook Pro. Nella sua newsletter dello scorso fine settimana, Mark Gurman di Bloomberg ha affermato che Apple ha pianificato di rilasciare i laptop nella prima metà di quest'anno e ha poi aggiunto che questi prodotti avranno gli stessi tratti del design e le medesime caratteristiche dei modelli attuali, ma potranno contare sui chip M2 Pro e M2 Max. Tuttavia, Gurman ha tenuto a precisare che questi chip offriranno solo miglioramenti marginali delle prestazioni rispetto agli attuali M1 Pro e M1 Max.

apple macbook pro

Alla fine di ottobre, sempre Mark Gurman aveva dichiarato che Apple aveva in programma di rilasciare i nuovi MacBook Pro nel primo trimestre del 2023 e aveva legato questi nuovi lanci a una prossima versione di macOS 13.3: non è chiaro se da quel momento in poi la Mela abbia modificato i suoi piani. Se l'ipotesi di Gurman, ovvero la prima metà del 2023, troverà conferma, i nuovi MacBook Pro potrebbero essere tra i protagonisti della conferenza annuale degli sviluppatori di Apple, la WorldWide Developer Conference, in programma a giugno. anche se ovviamente i fan del gigante californiano sperano che il lancio avvenga prima.

Il partner di Apple per la produzione di chip, TSMC, ha iniziato la produzione di massa di chip a 3 nm alla fine di dicembre: tuttavia, al momento non è chiaro se i chip M2 Pro e M2 Max potranno effettivamente contare sul processo a 3 nm o rimarranno a 5 nm come M1 Pro e M1 Max. Infine, nel report viene anche sottolineato che le spedizioni di MacBook diminuiranno probabilmente dal 40% al 50% nel primo trimestre del 2023, stando a quanto affermato da fonti anonime della catena di approvvigionamento.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram