Apple per la versione 9.3 di iOS sta sviluppando un nuovo modo per stancare meno gli occhi la notte: Night Shift. Non è la prima volta che una cosa del genere viene applicata alla tecnologia di consumo. Consci che sempre più utenti utilizzano tablet e smartphone quando già sono a letto, per consentirne l’utilizzo senza problemi già Amazon aveva applicato una modalità per ridurre il blu dello schermo sui suoi tablet Fire.

Ora pare sia il turno di Apple. Ormai sono sempre di più le persone che continuano ad usare lo smartphone anche a letto o nelle ore notturne, un modo di fare che alla lunga disturba un po’ gli occhi, affaticandoli. Proprio lo schermo blu a volte può produrre lo spiacevole effetto di non consentire un sonno adeguato, specie se l’uso si prolunga quando si è a letto o nelle ore in cui si dovrebbe normalmente riposare.

night shift

Cos’è Night Shift?

Per questo Apple ha pensato a Night Shift per la nuova versione del suo sistema operativo iOS 9.3, avrebbe pensato infatti a questa modalità che nelle ore serali e notturne fa in modo di cambiare la tonalità dello schermo sia di iPhone sia di iPad, introducendo dei colori più caldi rispetto al classico blu che di giorno compare sugli schermi dei dispositivi. Insomma delle tonalità più “soft” e calde che avrebbero il vantaggio di consentire a tutti gli utenti di navigare, rispondere alle mail, chattare su Facebook, postare su Twitter e altro con un display che non affatica gli occhi.

Queste tonalità,a quanto pare, permetterebbero un sonno migliore anche a chi passa del tempo a “smanettare” con il suo smartphone fino a notte fonda, consentando di addormentarsi senza problemi in seguito. C’è da dire che questa intuizione, sarebbe una buona cosa non solo per chi continua ad utilizzare i dispositivi per divertimento, ma anche per chi, invece, li usa soprattutto per lavoro e sfrutta le ore serali e notturne per portarsi avanti. Grazie a Night Shift quindi anche per chi lavora di notte il sonno arriverà prima.