Apple

L’azienda di Cupertino ha modificato la sua politica nei confronti delle immagini delle applicazioni presenti sull’App Store.


Apple ha recentemente reso noto un cambiamento nella sua politica per quanto riguarda gli screenshoots pubblicati dagli sviluppatori. Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale  l’azienda di Cupertino ha cercato di risolvere tutti quei problemi legati alla pubblicazione sull’App Store di prodotti ingannevoli che utilizzano immagini fuorvianti o addirittura prelevate da altre applicazioni senza ovviamente alcun consenso.

In questo modo Apple vuole cercare di assicurare il massimo rispetto dei diritti sia per quanto riguarda gli sviluppatori che gli stessi utenti che possono incappare in frodi di qualsiasi tipo. Il comunicato così afferma:

A partire dal 9 gennaio, gli screenshoot delle applicazioni saranno bloccati in iTunes Connect fino a che non verrà approvata l’applicazione. Nuove immagini possono essere caricate quando si invia un file binario per l’aggiornamento di un’app o per una nuova applicazione.”

Può sembrare un aggiornamento piccolo, ma allo stresso tempo è davvero importante per assicurare agli utenti di avere a che fare con un servizio di qualità. Basti pensare ad un esempio abbastanza recente:  sull’App Store era stata pubblicata un’applicazione non ufficiale del Pokémon Giallo per cui erano state utilizzate immagini provenienti dall’originale gioco Nintendo che ovviamente non corrispondevano alla reale offerta.

 

[VIA]