Apple ha ridotto i prezzi dei modelli di iPhone della generazione precedente, come iPhone XR, iPhone XS e i due iPhone 7.

iphone 8

Una decisione, quella del colosso di Cupertino, presa in seguito al debutto della nuova serie iPhone 11. Oltre a ridurre il prezzo dei vecchi modelli di iPhone, pare che Apple abbia anche introdotto una nuova variante di archiviazione da 128 GB di iPhone 8 e iPhone 8 Plus. Allo stesso tempo, sembra che l’azienda californiana abbia interrotto le varianti di archiviazione di fascia alta da 256 GB di iPhone 8 e iPhone 8 Plus, che non risultano più elencate sul sito Web.

La società originariamente ha lanciato iPhone 8 e iPhone 8 Plus in due varianti di archiviazione: 64 GB e 256 GB. L’opinione degli esperti del settore è che la variante da 256 GB sia stata “dismessa” per lasciare il posto ai modelli più economici da 128 GB di iPhone 8 e iPhone 8 Plus.

Le nuove varianti da 128 GB dell’iPhone 8 e dell’iPhone 8 Plus saranno disponibili nelle consuete opzioni di colore Oro, Argento e Grigio “Space”. Le varianti di archiviazione da 128 GB dei due modelli di iPhone 8 sono attualmente elencate nel negozio Apple degli Stati Uniti, dove la variante da 128 GB dell’iPhone 8 è disponibile a 499 dollari (all’incirca 450 euro), mentre per assicurarsi il modello da 128 GB di memoria interna dell’iPhone 8 Plus gli utenti dovranno sborsare 599 dollari (circa 540 euro).

La scelta di ridurre i prezzi in seguito al lancio degli iPhone 11 non è casuale, ma anzi rappresenta una strategia ben precisa da parte di Apple, che ha voluto rispondere in questo modo all’ormai progressivo calo che si registra da tempo nel settore degli smartphone. I prezzi sono ancora piuttosto alti, ma come si può facilmente vedere la curva non tende più al “rialzo”.