La rilevazione della società di ricerche di mercato Kantar relativa ai primi tre mesi del 2013 mette in evidenza il successo di Android in Italia, che cresce del 14 percento rispetto a un anno fa. Bene anche Windows Phone, in aumento del 5 percento. iOS invece perde terreno insieme a BlackBerry e Symbian.

L’Italia si riconferma la patria di Android anche nei primi tre mesi del 2013. Stando alle rilevazioni di Kantar Worldpanel Comtech, infatti, nelle 12 settimane che si sono concluse al 31 di marzo Android si è accaparrato il 62,5 percento di quote di mercato, in aumento del 14,1% rispetto al 48,4% dello stesso periodo di un anno fa.

iOS si è ristretto al 19,9% di marker share, in calo del 2,7% rispetto al 22,6% del primo trimestre 2012. In perdita anche RIM, che cede un altro 1,2% e scivola al 2,5 percento di quote di mercato. Il calo più sostanzioso è quello da addebitare a Symbian, in discesa del 14,2%, ma era preventivabile visto l’abbandono della piattaforma da parte di Nokia.

A beneficiare di questo vuoto è stato Windows Phone, che passa al 5,9% del primo trimestre 2012 all’attuale 10,9 percento di quote di mercato, guadagnando il 5 per cento. Secondo gli analisti questo risultato è frutto dello sforzo di Microsoft e Nokia per attirare l’attenzione di chi acquista il suo primo smartphone.

Allargando il panorama a tutta l’Unione Europea il dati non sono molto differenti: Android resta al primo posto con il 68,8% di quote di mercato, seguito da iOS con il 19,4%. Il picco riguarda la Spagna, dove gli smartphone Android sono il 93,5% di tutti i prodotti venduti. Nell’eurozona la percentuale di Windows Phone è invece un po’ più bassa: 6,5% di market share, in crescita solo del 2,5% rispetto al primo trimestre 2012.

Coinvolgendo anche Stati Uniti, Cina, Australia e Giappone invece Android si ridimensiona al 64,2% di quote di mercato. L’unico Paese in cui non domina è il Giappone, dove iOS ha il 49,2% di quote, contro il 45,8% di Android.

I dati di Kantar

Nel documento di sintesi Dominic Sunnebo, analista di Kantar, spiega che nei prossimi mesi è atteso “un ulteriore picco di share di Android, grazie all’arrivo in commercio dell’HTC One e del Samsung Galaxy S4”. Questo, prosegue l’analista, “aumenterà la pressione su Apple, BlackBerry e Nokia”.

Su BlackBerry c’è poco da dire: l’annuncio dei nuovi prodotti ha finora avuto un impatto minimo sul mercato, che negli Stati Uniti è equivalso a soli 0,2 punti percentuali. Nokia si sta muovendo bene, e ci sono buone aspettative per i nuovi modelli, quindi Windows Phone potrebbe verosimilmente proseguire con la sua avanzata.

Quanto a Apple, Kantar segnala che dopo l’annuncio dell’iPhone 5 lo scorso autunno la mancanza di novità ha causato ad iOS una perdita di quasi un punto percentuale negli Stati Uniti, che resta il mercato di riferimento.

Windows Phone in crescita

Infine una curiosità: stando a una ricerca di Kantar condotta nel Regno Unito sui prodotti Samsung, il Galaxy Note II è più popolare fra i benestanti di sesso maschile con età compresa fra 25 e 34 anni, il Galaxy SIII Mini fa colpo sulle donne più giovani, mentre quelle più attempate preferiscono il Galaxy Ace. Sunnebo trae da questi dati la conclusione che “il fatto che Samsung abbia tanti modelli in commercio non è sintomo di dispersione, ma della capacità di soddisfare esigenze differenti per i differenti consumatori”. Voi in che categoria rientrate?