Android

Android 11 porta con sè molte altre novità: XDA le scopre tutte grazie al codice sorgente

android 11 novità

Poco dopo aver rilasciato la prima build stabile di Android 11 per la sua gamma di dispositivi Pixel, Google ha iniziato a caricare il codice sorgente della nuova versione su AOSP. Questo ha permesso ai membri del celebre forum per sviluppatori XDA di scoprire molte altre novità introdotte da BigG con Android 11.

android 11 novità

Ad esempio, con Android 11 viene introdotto un nuovo tipo di flusso per gli assistenti virtuali, che prende il nome di AUDIO_STREAM_ASSISTANT, “pensato per essere utilizzato da un assistente virtuale come Google Assistant, Bixby e così via. Lo stream audio ha un proprio alias di volume e il volume non cambia in base alle variazioni di volume di altri stream”.

Altra novità interessante è il blocco delle app memorizzate nella cache. La funzione ha lo scopo di “congelare le app quando vengono memorizzate nella cache e sbloccarle una volta rimosse dalla cache o disattivate. Le app bloccate non utilizzeranno alcun ciclo della CPU, riducendo il consumo di energia per processi che si comportano in modo anomalo che potrebbero tentare di essere eseguiti mentre sono memorizzati nella cache”.

Gli sviluppatori hanno poi individuato il supporto Deep Press per l’espansione delle notifiche in Android 11. Google ha aggiunto “opzioni di pressione prolungata migliorate” che consentono di premere con decisione sullo schermo in Pixel Launcher, Google Foto e Google Drive per mostrare il menu contestuale.

Nelle Opzioni sviluppatore di Android 11 compare inoltre un pulsante chiamato “Abilita Gabeldorsche” con la descrizione “abilita lo stack di funzionalità Bluetooth Gabeldorsche”. Google ha finalmente pubblicato la documentazione di Gabeldorsche e sembra essere una riscrittura completa dello stack Bluetooth di Android: l’auspicio è che la riscrittura comporti una minore latenza e una maggiore stabilità.

Novità anche in termini di connettività avanzata. Nel codice sorgente, infatti, emerge che la funzione “consentirà al gestore di energia termica della connettività di disattivare attivamente il 5G per risparmiare energia quando il throughput è inferiore alla soglia impostata”.

Infine, Android 11 dovrebbe avere anche una funzione di messa a fuoco multi-audio, che consentirà alle app di riprodurre simultaneamente l’audio senza interruzioni o abbassarsi l’un l’altra.


Fonte XDA

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Galaxy S23 Ultra, la batteria resta da 5.000 mAh (ma il chip è il top)

AndroidGuide

Come installare Netflix su smartphone Android non compatibili

AndroidNewsSmartphone

Motorola cancella all'ultimo il lancio del nuovo Razr e dell'X30 Pro

AndroidNewsSmartphone

Samsung lancia il programma di autoriparazione per i Galaxy