AccessoriAppleNews

Gli accessori MagSafe possono creare problemi ai pacemaker. Il report medico allarma i possessori di iPhone 12

apple iphone 12 magsafe pacemaker

Gli accessori MagSafe possono causare delle problematiche a pacemaker e defibrillatori? Ebbene sì, potrebbero insorgere delle “interferenze”, come rivela la stessa Apple in un articolo di supporto pubblicato nel weekend. Il gigante di Cupertino esordisce sottolineando che sebbene tutti i modelli di iPhone 12 contengano più magneti rispetto ai precedenti modelli di iPhone, non sembra ci sia un rischio maggiore di interferenze magnetiche sui dispositivi medici rispetto ai precedenti modelli di iPhone.

apple iphone 12 magsafe pacemaker

Tuttavia, nel paragrafo successivo, l’azienda del CEO Tim Cook precisa che “i dispositivi medici come pacemaker e defibrillatori impiantati potrebbero contenere sensori che rispondono a magneti e radio quando sono a stretto contatto. Per evitare potenziali interazioni con questi dispositivi, è meglio tenere il proprio iPhone e gli accessori MagSafe a una distanza di sicurezza dal dispositivo (a più di 15 cm di distanza o a più di 30 cm di distanza se si carica in modalità wireless). Tuttavia, per avere linee guida più specifiche è opportuno consultare il proprio medico e il produttore del dispositivo”.

I nuovi accessori MagSafe di Apple funzionano con i potenti magneti della serie iPhone 12 in modo tale da consentire un collegamento stabile al pannello posteriore del telefono. Tra i vari accessori MagSafe sono inclusi anche un portafoglio in pelle, un caricabatterie e una custodia in pelle.

L’Heart Rhythm Journal ha pubblicato uno studio su un pacemaker Medtronic che si spegne non appena un telefono della serie iPhone 12 viene avvicinato al dispositivo. Un’indagine a dir poco allarmante, che potrebbe portare le aziende mediche a eseguire più test per vedere se c’è un problema con alcuni dispositivi medici in caso di “avvicinamento eccessivo” degli iPhone 12 o degli accessori MagSafe. La buona notizia, come riporta Medical Xpress, è che ci sarebbe una soluzione.

Secondo Medical Xpress, infatti, i produttori come Medtronics potrebbero ridurre l’uso di prodotti magnetici o utilizzare una sorta di metodo che andrebbe ad impedire l’interferenza da fonti ambientali, in modo tale da non andare ad influire sui dispositivi medici fondamentali per la vita come appunto i pacemaker.

“Le opzioni più intelligenti non devono essere costose – suggerisce Medical Xpress – basti pensare al telecomando IR TV economico o la coppia ricevitore-emettitore ad ultrasuoni. Questi dispositivi funzionano e basta, utilizzando un semplice codice per assicurarsi che non vi siano interferenze da tutte le altre fonti ambientali. Probabilmente, tutto ciò che serve è un paio di bit ultrasonici sicuri, ed è probabile che aziende come Medtronic stiano lavorando a soluzioni di questo tipo”.

Ma in attesa di possibili nuove soluzioni, è meglio che gli utenti tengano i loro iPhone 12 e gli accessori MagSafe lontani da pacemaker e defibrillatori: un accorgimento da utilizzare con qualsiasi dispositivo che utilizza un forte magnete, che dovrebbe essere tenuto lontano da apparecchiature mediche vitali. L’ultima frase scritta da Apple per il suo documento di supporto potrebbe essere la più importante: “Se sospetti che l’iPhone o gli accessori MagSafe stiano interferendo con il tuo dispositivo medico, smetti di usarli”.

 


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Google Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: spicca il chip Tensor, in Italia nel 2022

AppleEditorialeNews

Smartphone venduti senza caricabatterie: cosa c'è dietro?

AppleMacNews

Apple presenta i nuovi MacBook Pro 14'' e 16'': ufficiali anche gli AirPods 3

AndroidNewsSmartphone

Nothing pronta a lanciare uno smartphone Android? Carl Pei ci sta pensando