Se – come noi – battete migliaia di tasti al giorno sulla tastiera, dovreste ben apprezzare quanto sia importante disporre di una keyboard in grado di garantire comfort, praticità e solidità… anche a fronte delle condizioni di lavoro o di gioco più estenuanti!

Ma come scegliere una buona tastiera? E quali sono le migliori tastiere per il 2018? Ne abbiamo selezionato qualcuna e, di seguito, abbiamo voluto condividere con voi qualche opportuna riflessione!

Dovete cambiare tastiera?

Se ritenete che la vostra vecchia tastiera abbia digitato la sua ultima lettera perché oramai non più in grado di funzionare a dovere, o se ritenete che le vostre ambizioni di gioco o di lavoro siano cambiate, portandovi a un livello successivo, all’orizzonte si sta profilando una scelta piuttosto complessa: come beneficiare di una tastiera migliore che vi faccia dimenticare la vecchia?

Purtroppo, la scelta che dovrete compiere non è delle più semplici. In commercio le keyboard sono infatti disponibili in una varietà di tipi, efficienze, design e caratteristiche che, probabilmente, renderanno ogni tastiera diversa da quella precedente e da quella successiva. Quanto basta per rendere più complessa la vostra decisione, ma non per questo meno pratica e soddisfacente.

Come connettere la tastiera

Cominciamo dalle modalità di connessione, la cui scelta vi permetterà di scremare – e non poco – il panorama dinanzi a voi.

Naturalmente, il modo più semplice per collegare una tastiera al PC è tramite una porta USB standard. Le tastiere sono in genere dispositivi plug-and-play, e dunque si configurano da sole senza l’installazione di software aggiuntivi. A differenza delle tastiere wireless, un modello collegato tramite filo attingerà la sua potenza mediante la porta USB, senza che vi siano batterie di cui preoccuparsi. Le connessioni con cavo sono altresì le preferite per l’utilizzo del gioco, in quanto sono prive di problemi di interferenza che invece potrebbero capitare con le alternative wireless. Tuttavia, se volete più libertà e meno ingombro di cavi sulla vostra scrivania, sarà ben difficile rinunciare a una tastiera wireless.

Insomma, entrambe le tipologie hanno i loro pro e contro, ma se volete ridurre il numero di cavi e avere la flessibilità di usare la tastiera a distanza, il wireless è la scelta top.

Puntare sulla giusta ergonomia

Non tutte le tastiere sono uguali… e non lo sono nemmeno sotto il profilo ergonomico. Circa la metà delle tastiere disponibili in commercio offre un tastierino numerico a 10 tasti che è uno strumento ideale per chiunque debba spesso digitare numeri o inserire dati in un foglio di calcolo, ma è probabilmente inutile per altre persone. Cercate pertanto di scegliere la vostra nuova tastiera sulla base dell’effettiva funzionalità che sarà in grado di garantirvi.

Inoltre, tenete in considerazione che per aiutare gli utenti a evitare la sindrome del tunnel carpale e le lesioni da stress ripetitivo, molte tastiere sono disponibili con design che mettono le mani in una posizione neutrale durante la digitazione. Il risultato non è solo favorito dalla possibilità di dotarsi di un maggiore comfort, quanto anche la possibilità di ridurre lo stress su articolazioni e tendini. Le caratteristiche ergonomiche possono spaziare dai semplici poggiapolsi imbottiti, ai supporti più elaborati, in grado di curvarsi e inclinarsi.

I tasti con basso profilo sono i migliori (per noi!)

Le tastiere economiche, come quelle che vengono generalmente fornite in bundle con i PC desktop, utilizzano generalmente dei tasti con cupola in silicone che hanno il vantaggio di conferire una sensazione morbida quando si preme ogni tasto. Tuttavia, i loro “interruttori” richiedono anche di “toccare il fondo” affinché si digiti effettivamente una lettera. Non solo: considerando che la flessione ripetuta della membrana fa sì che questa si usuri, queste tastiere nel tempo perdono la loro elasticità e reattività.

Le nostre preferite sono invece le tastiere più moderne, con un profilo più basso, come quelle che si trovano sui portatili. Alcune di queste utilizzano normali tasti a cupola in silicone, mentre altre usano un più moderno “interruttore” a forbice, che aggiunge uno stabilizzatore meccanico a ciascun tasto, dando così a chi digita una sensazione uniforme. Il beneficio principale per chi – come noi! – digita tanti tasti, è legato alla possibilità di poter beneficiare di una “corsa” del tasto più breve, migliorando la sensazione di digitazione e la resistenza rispetto alle tastiere tradizionali .

Tastiere da gioco

Un discorso a parte è naturalmente formulabile per le tastiere da gioco, progettate a volte per un uso competitivo, ed equipaggiate per la massima specializzazione di gaming e per un controllo perfetto delle proprie attività. Molte tastiere super professionali sono inoltre ottimizzate per specifici stili di gameplay, e sono costruite sulla base dei più elevati standard di reattività e durata.

Non solo: notate che molto spesso le tastiere da gaming sono molto varie anche per quanto attiene l’estetica, offrendo retroilluminazione di pulsanti per un gioco notturno, e schemi cromatici di grande effetto. Ci occuperemo delle tastiere da gioco al top in un separato approfondimento.

5 tastiere che miglioreranno la vostra vita

Ma quali sono le 5 migliori tastiere che potete acquistare in questo 2018. Abbiamo selezionato brevemente delle proposte davvero irrinunciabili, con fasce di prezzo e principali vantaggi. Ecco a voi!

CORSAIR K95 RGB PLATINUM

E’ una delle “definitive” tastiere da gioco. È più costosa della media, ma vi offrirà un mix ideale tra estetica e funzionalità. Probabilmente la scelta al top di mercato. Prezzo: 160-180 euro.

DAS KEYBOARD 4 PROFESSIONAL

Das Keyboard 4 propone un’esperienza di digitazione davvero eccezionale, oltre a nuove funzionalità eccellenti che caratterizzano la sua meccanica. Il suo costo non è dei più bassi, ma potrebbe valerne la pena. Prezzo: 130-150 euro.

LOGITECH G413 CARBON

Si tratta di una tastiera da gioco entry-level che vi offrirà comfort e reattività di ottimo livello. Il suo prezzo è inoltre più abbordabile di molte alternative professionali, rendendola un regalo da fare (e da farsi!) senza sacrificare troppo il portafoglio. Prezzo: 60-70 euro.

UNICOMP ULTRA CLASSIC

Una delle nostre scelte preferite, in assoluto. Unicomp Ultra Classic rappresenta infatti una alternativa al top per migliorare la propria esperienza di digitazione con pochi eguali, e un costo concorrenziale. Prezzo: 50-70 euro.

LOGITECH K480 BLUETOOTH MULTI-DEVICE

È una fantastica tastiera multi-dispositivo, che vi permetterà di connettere un computer, uno smartphone o un tablet, con un unico device. Oggi disponibile a costi ancora più competitivi. Prezzo: 40-50 euro.