Migliori tablet per lavorare
Migliori tablet per lavorare

I prodotti tecnologici, in questo caso i tablet per lavorare, possono essere classificati e analizzati in diversi modi; innanzitutto il prezzo, ma anche la dimensione e, in questo caso, anche per l’uso che se ne fa. A differenza dei tablet per leggere, ad esempio, i tablet per lavorare necessitano di uno schermo solitamente più grande, ma soprattutto di caratteristiche tecniche di livello.

Lavoro digitale

Tablet e lavoro digitale
Tablet e lavoro digitale

I professionisti, dei più svariati settori, sanno bene come la tecnologia abbia portato una vera e propria rivoluzione, sia dal punto di vista procedurale che propriamente professionale. Con l’avvento del web e di tutte le risorse alle quali quotidianamente abbiamo accesso i lavori “tradizionali” hanno potuto beneficiare di sistemi più efficienti, rapidi e capillari, con una serie di vantaggi impensabili fino a qualche decennio o anno fa. Allo stesso tempo si sono sviluppate tutta una serie di professioni e di categorie professionali che lavorano esclusivamente sul web e per il web e che necessitano regolarmente di dispositivi tecnologici all’avanguardia. Ecco quindi come i migliori tablet per lavorare siano per molti sia una necessità che un’opportunità professionale incredibile.

Scegliere un tablet

Scegliere un tablet per lavorare
Scegliere un tablet per lavorare

Per scegliere un buon tablet bisogna tenere conto di diverse caratteristiche tecniche. Come abbiamo già anticipato la scelta di un tablet varia a seconda dell’utilizzo che se ne fa. Uno studente che cerca un tablet per studiare ha necessità diverse da quelle di un lavoratore; questi a sua volta ha le esigenze specifiche del proprio mestiere, verso le quali bisogna essere sempre orientati per comprendere qual è il prodotto più adatto da acquistare.

Nella valutazione di un tablet per lavorare è fondamentale concentrare l’attenzione sulla capacità della memoria, sullo schermo, sulle prestazioni, sull’autonomia e sul sistema operativo. I tablet sono dispositivi mobile e offrono la possibilità di accedere ai propri file in qualsiasi momento. Se è vero che il cloud sta superando questo tipo di questioni, è anche bene considerare come in questo senso siamo ancora all’inizio dello sviluppo di questa tecnologia e in molti casi non riesce ad essere sempre efficiente; motivo per cui una memoria molto capiente è sempre preferibile. In secondo luogo c’è da considerare la grandezza del display. Oltre a rimandare alla nostra selezione dei migliori tablet da 7 pollici e quelli da 10 pollici consigliamo di provare a maneggiare un tablet e a capire quali sono le dimensioni più consone al proprio lavoro, se si tratta di un’attività di precisione o una di consultazione e digitazione che può essere svolta anche con dispositivi più compatti.

Caratteristiche tecniche tablet per lavorare
Caratteristiche tecniche tablet per lavorare

Su questa scia va anche valutata la potenza del processore e dell’hardware capace di fornire prestazioni più o meno eccellenti e, ancora, la questione dell’autonomia. Chi sta spesso fuori casa o fuori ufficio deve avere la certezza che la batteria del proprio tablet sia sufficiente per il lavoro che deve svolgere. Infine, il sistema operativo. In commercio ci sono tablet Android, con sistema operativo Apple o Windows; la scelta qui è da effettuare o in base alle preferenze (magari scegliendo un dispositivo con lo stesso sistema operativo dello smartphone e del laptop, per una questione di praticità e di sincronizzazione) o in base al tipo di applicazione e servizio cui bisogna accedere. Alcuni professionisti hanno app e portali ottimizzati per questo o quel sistema operativo ed è preferibile scegliere, ovviamente, uno con il quale poter lavorare correttamente.

I migliori tablet per lavorare

Microsoft Surface Pro

Migliori tablet per lavorare: Microsoft Surface Pro
Migliori tablet per lavorare: Microsoft Surface Pro

Con il Microsoft Surface Pro si può prendere in considerazione l’idea di fare a meno del laptot, data le grandi potenzialità di questo device. Parliamo di un tablet da 12.3”, con una risoluzione dell schermo di 2736x1824px, processore Interl Core m7 i5, GPU Intel HD Graphics 620, 8GB di RAM, 256GB di memoria interna SSD, fotocamera anteriore da 5MP e fotocamera posteriore da 8MP. A livello di connettività troviamo il WiFi 802.11ac e il Bluetooth 4.1 (la Surface Pen è da acquistare separatamente) e la batteria assicura un’autonomia di 13.5 ore circa. Il sistema operativo, ovviamente, è Windows 10 Pro.

Lenovo ThinkPad X1

Migliori tablet per lavorare: Lenovo ThinkPad X1
Migliori tablet per lavorare: Lenovo ThinkPad X1

Siamo di fronte a un tablet davvero interessante, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche per quel che riguarda le finiture, il design e l’estetica di un modello decisamente valido. Dal punto di vista hardware troviamo un dispositivo con un display da 12” (2160x1440px di risoluzione), processore Intel Core m7-6Y75, GPU Intel HD Graphics 515, 8GB di RAM, 256GB di memoria interna SSD, fotocamera anteriore da 2MP e quella posteriore da 8MP. La connettività è affidata al Bluetooth 4.1 e al WiFi 802.11ac.

Apple iPad Pro

Migliori tablet per lavorare: Apple iPad Pro
Migliori tablet per lavorare: Apple iPad Pro

Non necessita di molte presentazione e in una raccolta dei migliori tablet per lavorare non può di certo mancare l’Apple iPad Pro. Si tratta di un tablet molto potente, migliorato ulteriormente grazie anche alle funzionalità del nuovo sistema operativo. Tramite lo Store di Apple sono presenti anche tantissime app dedicate al business e si rivela una delle migliori scelte che si possono fare. Tra le caratteristiche tecniche di questo tablet ricordiamo il display da 12.9” (2732x2048px di risoluzione), processore Apple AX9, 4GB di RAM, 32GB di memoria interna, camera posteriore da 5MP e camera frontale da 8MP, WiFi 802.11ac e Bluetooth 4.2.

Samsung Galaxy Tab S3

Migliori tablet per lavorare: Samsung Galaxy Tab S3
Migliori tablet per lavorare: Samsung Galaxy Tab S3

Tra i migliori tablet per lavorare anche il Samsung Galay Tab S3 si ritaglia un ruolo di prim’ordine. A differenza dei pregiudizi per cui i tablet con sistema operativo Windows siano da preferire a quelli con Android, il Galaxy Tab S3 è un signor tablet. Da segnalare anche la presenza della S-Pen che in molti altri dispositivi è venduta come accessorio. Parliamo di un dispositivo da 9.7” con un display SuperAMOLED con una risoluzione di 1536x2048px QXGA, processore Snapdragon 820, 4GB di RAM, 32GB di memoria interna (espandibile), 8MP per la fotocamera frontale, 13MP per quella posteriore, connettività 4G LTE, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac e una batteria da 6000mAh per un’autonomia di circa 12 ore. Il sistema operativo è Android 7.

Acer Switch 5

Migliori tablet per lavorare: Acer Switch 5
Migliori tablet per lavorare: Acer Switch 5

L’Acer Switch 5 merita una menzione particolare anche per l’eccellente rapporto qualità-prezzo. Parliamo di un dispositivo eccellente ad un prezzo decisamente molto più accessibile degli altri. È un tablet da 12” (risoluzione 2160×1440) con display IPS, processore Intel Core i5-7200U, GPU Intel HD Graphics 620, 8GB di RAM, 256GB di memoria interna SSD, 1MP di fotocamera frontale e 3MP di fotocamera posteriore, Bluetooth, WiFi 802.11ac, Active Pen e sistema operativo Windows 10 Pro.