Migliori dash cam
Migliori dash cam

Nate con l’obiettivo di registrare ciò che accade all’esterno o all’interno dell’automobile, le migliori dash cam sono diventate un accessorio utile, ma allo stesso tempo anche curioso. Abbiamo quindi deciso di analizzare questo tipo di dispositivo e scoprire quali sono i migliori modelli suddivisi per fascia di prezzo.

Cos’è una dash cam

A cosa servono le dash cam
A cosa servono le dash cam

Prima di verificare quali sono le migliori dash cam è bene approfondire l’utilizzo e lo scopo di questi dispositivi tecnologici e comprendere quali sono le caratteristiche tecniche che determinano le differenze tra i modelli. Propriamente per dash cam si intende una ‘telecamera da cruscotto’ (dall’inglese dashboard camera), nota anche con il nome di DVR. Questo dispositivo elettronico è composto da una telecamera che registra ciò che accade o all’interno dell’automobile o all’esterno per poi essere salvati e trasferiti ad un altro dispositivo (PC, smartphone, eccetera).

Caratteristiche tecniche dash cam
Caratteristiche tecniche dash cam

Le migliori dash cam vengono utilizzate sia per ragioni di sicurezza (il motivo per cui questi dispositivi sono stati realizzati) che per motivi di svago. Nel settore della sicurezza le dash cam nascono con l’obiettivo di registrare eventuali incidenti e sinistri, immagazzinando informazioni utili a stabilire la dinamica dell’accaduto e le relative responsabilità. Fondamentalmente si tratta di una sorta di scatola nera da installare sul cruscotto dell’automobile con la quale garantirsi una ‘memoria storica’ di ciò che avviene quando si è in viaggio e tutelarsi in caso di incidente. Similmente anche coloro che operano nel trasporto delle persone (taxi, NCC, eccetera) possono avvalersi di questi dispositivi (noti quindi con il nome di (taxicam) per registrare ciò che avviene all’interno dell’automobile, magari sui sedili posteriori. Per quel che riguarda lo svago, invece, le dash cam possono essere utilizzate per registrare i paesaggi dei luoghi che si stanno visitando o per sperare di catturare immagini divertenti da trasformare in video virali (come accade regolarmente frequentando i social).

Come scegliere una dash cam
Come scegliere una dash cam

Le tecnologie delle dash cam, videocamere da fissare al cruscotto dell’automobile o al vetro tramite ventosa (come i porta cellulari per l’abitacolo), a livello tecnologico si differenziano per la qualità del sensore video, della risoluzione, della capacità della memoria, l’autonomia, l’eventuale capacità di registrare anche l’audio e la presenza di altre tecnologie (come il sensore GPS per localizzare il dispositivo, o quella WiFi per la trasmissione in tempo reale delle immagini).

Le migliori dash cam

Vantrue N2 Pro

Migliori dash cam: Vantrue N2 Pro
Migliori dash cam: Vantrue N2 Pro

Iniziamo questa rassegna delle tre migliori dash cam parlando del modello Vantrue OnDash X3. È una sorta di top di gamma del settore, ideale per coloro che necessitano di esigenze tecniche di livello. È un modello completo in quanto, oltre alla telecamera che registra ciò che accade all’esterno dell’automobile, vi è un altro sensore che monitora e registra ciò che avviene all’interno dell’abitacolo. La fotocamera interna utilizza un LED a infrarossi e un obiettivo con apertura F/2.0 per registrazioni a 1080p anche in condizioni di scarsa luminosità, mentre quella esterna ha un obiettivo grandangolare con un angolo di visione di 170°. Dotata di display LCD la dash cam Vantrue N2 Pro è dotata anche di funzione time-lapse e microfono interno che può essere disattivato con la semplice pressione di un tasto. Da sottolineare la compatibilità con le schede di memoria più recenti da 256GB e una risoluzione da 1440P, la più alta per questo tipo di dispositivi.

Aukey DR01

Migliori dash cam: Aukey DR01
Migliori dash cam: Aukey DR01

Un modello economico, ma che eccelle tra gli altri per le prestazioni tecniche, è la dash cam Aukey DR01. Parliamo di una dash cam con uno schermo da 2”, un sensore video Sony Exmor per registrazioni video con una risoluzione da 1080p e con un campo visivo da 170°, registrazione grandangolare e riprese notturne. Troviamo anche un microfono per le registrazioni all’interno dell’abitacolo e un sistema di avvio delle riprese automatico quando la telecamera rileva che l’automobile ha subito un urto o un incidente. Si installa facilmente all’interno dell’automobile grazie al nastro biadesivo o tramite la ventosa che garantiscono una presa salda e sicura.

Vantrue OnDash X3

Migliori dash cam: Vantrue OnDash X3
Migliori dash cam: Vantrue OnDash X3

In termini di rapporto qualità-prezzo tra le migliori dash cam la Vantrue N2 Pro è uno dei modelli di riferimento. A gestire le prestazioni di questa dash cam ci pensa il processore Novatek NT96660 in abbinamento al sensore Sony Exmor IMX323. A livello tecnico troviamo un obiettivo grandangolare f/1.8, un sensore da 1440p e un sensore a infrarossi per la visione notturna. Inoltre è presente il sistema video HDR, la modalità di parcheggio in stand-by (che registra automaticamente nel caso rilevi dei movimenti) e la registrazione automatica all’avvio dell’automobile. Troviamo anche un sensore G per il rilevamento di urti e collisioni che bloccano e salvano automaticamente la registrazione (evitando che venga cancellata). Spicca anche la tecnologia WiFi per la trasmissione delle immagini. È inoltre presente l’app sia per sistemi operativi Android e iOS.