Stai leggendo
Google Pixel, lo smartphone potrebbe avere un retro completamente touch

Google Pixel, lo smartphone potrebbe avere un retro completamente touch

di Valeria Douglas30 giugno 2017

Google Pixel in arrivo con una novità decisamente interessante. Un brevetto presentato all’ufficio americano svelerebbe una caratteristica speciale.

google pixel

Google Pixel, pronti a lasciarvi stupire? Secondo un brevetto presentato da Google all’ufficio americano, l’azienda di Mountain View sarebbe decisa più che mai a porre nella parte posteriore del nuovo smartphone, giunto alla seconda generazione, un pannello touch. Mica male.

Il brevetto di Google mostra infatti la presenza di un retro concavo. Basterà un tocco dell’utente… et voilà, l’interazione con l’applicazione che interessa è assicurata in pochi secondi.

Cos’altro sappiamo? Partiamo da Google Pixel 2, nome in codice “Walleye”: i rumors parlano di un display da 4.97 pollici con una risoluzione di 1080×1920 (FullHD). Quanto al processore, si tratterebbe di Qualcomm Snapdragon 835 oltre a una memoria RAM di 4GB e memoria interna di 64GB.

Passiamo a Google Pixel XL 2. Per il modello più grande – nome in codice “Taimen” – è previsto uno schermo da 5.99 AMOLED di LG con risoluzione QHD. Il processore dovrebbe essere sempre il Qualcomm Snapdragon 835. La memoria RAM dovrebbe rimanere da 4GB e la memoria interna dovrebbe essere da 128GB. Quanto al design, si vocifera un look uguale a Pixel 2. Nessuna sorpresa, insomma, dal punto di vista estetico.

Qualche altro dettaglio. Per entrambi ci sarà un doppio speaker, nessuna uscita audio da 3,5 millimetri dedicata alle cuffie, un lettore per le impronte digitali e fotocamere singole. Che ne dite?

Informazioni su:
Google Pixel, lo smartphone potrebbe avere un retro completamente touch
Titolo
Google Pixel, lo smartphone potrebbe avere un retro completamente touch
Descrizione
Google Pixel in arrivo con una novità decisamente interessante. Un brevetto presentato all'ufficio americano svelerebbe una caratteristica speciale.

Riguardo al nostro autore
Valeria Douglas