Stai leggendo
Apple lavora a una cartella clinica digitale da conservare sull’iPhone

Apple lavora a una cartella clinica digitale da conservare sull’iPhone

di Valeria Douglas16 giugno 2017

Apple si è lanciata da tempo nel settore salute con HealthKit, l’app che monitora le ore di sonno, e la piattaforma Carekit.

Apple

Apple non si ferma mai. Il colosso di Cupertino sarebbe infatti interessato a creare una cartella clinica digitale, una sorta di banca centrale di informazioni sulla salute dell’utente da conservare sull’iPhone.

Lo fa sapere Cnbc. La società avrebbe messo in piedi un vero e proprio team segreto in contatto con ospedali e gruppi farmaceutici per capire come approcciare i dati degli utenti rispettando la privacy. Basti sapere che, dal 1996, negli Stati Uniti è in vigore l’Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPAA), una legge che regola proprio la raccolta e la gestione delle informazioni sanitarie protette.

C’è da dire che Apple si è lanciata da tempo ormai nel settore salute. Facile pensare a HealthKit, l’app che monitora passi, ore di sonno e dà consigli sull’alimentazione, o alla piattaforma Carekit. In futuro poi, come vi raccontavamo qualche tempo fa, l’Apple Watch potrebbe riuscire a misurare anche il livello di glucosio nel sangue, un aiuto ai diabetici.

A questo scopo, Apple starebbe lavorando su questo progetto da almeno cinque anni con studi di fattibilità in siti clinici della Bay Area, l’area metropolitana che circonda la baia californiana di San Francisco. Oltre agli ingegneri biomedici, sarebbero coinvolti in un laboratorio blindato un gruppo di legali per tutte le formalità necessarie al futuro lancio commerciale del sistema.

La difficoltà principale, che ha fermato molte altre compagnie, è quella di monitorare il livello di glucosio con accuratezza senza perforare la pelle.

Informazioni su:
Apple lavora a una cartella clinica digitale da conservare sull'iPhone
Titolo
Apple lavora a una cartella clinica digitale da conservare sull'iPhone
Descrizione
Apple si è lanciata da tempo nel settore salute con HealthKit, l'app che monitora ore di sonno, e la piattaforma Carekit.

Riguardo al nostro autore
Valeria Douglas