Stai leggendo
Recensione Samsung Galaxy A5 A520, il nuovo smartphone di fascia media

Recensione Samsung Galaxy A5 A520, il nuovo smartphone di fascia media

di Khaled Hechmi6 maggio 2017

Volete uno smartphone Android di fascia media? Samsung Galaxy A5 A520potrebbe fare al caso vostro: scopriamolo in questa recensione!

Il Samsung Galaxy A5 è una vecchia conoscenza degli appassionati di smartphone: la Samsung ha infatti lanciato il primo modello nel 2014, aggiornandolo ogni anno.

Questo significa che il Samsung Galaxy A5 targato 2017 è la terza versione di questo device: non si tratta dunque di un modello di smartphone particolarmente all’avanguardia, o quanto meno non paragonabile ai top di gamma come ad esempio il Galaxy S7.

Ad ogni modo, se il vostro obiettivo non è riempirvi la tasca destra con uno smartphone di ultima generazione, svuotando però quella sinistra, ecco che questo prodotto diventa un ottimo compromesso fra qualità e risparmio. Vediamo dunque la nostra recensione del Samsung Galaxy A5.

Samsung Galaxy A5: data di uscita e prezzo

Il Samsung Galaxy A5 è disponibile da gennaio 2017, ad un prezzo che si aggira intorno ai 300 euro.

Si tratta di uno smartphone che vi farà innamorare sin da subito: lo schermo è grande, il device è molto divertente e facile da usare, la batteria è davvero durevole, e le dimensioni sono soddisfacenti ma non eccessive. La forza del display, poi, lo rende una piccola perla a torto sottovalutata.

Volendo approfondire la questione prezzo, da quanto avrete potuto notare non si tratta di uno smartphone low cost: ed è giusto che sia così, dato che la nuova versione del Samsung Galaxy A5 vanta anche la resistenza all’acqua ed una serie di funzionalità di grande livello.

Samsung Galaxy A5, l’analisi delle caratteristiche principali

Caratteristiche tecniche

Il Samsung Galaxy A5 vanta  una CPU Samsung Octa-Core, 32 GB di memoria espandibile tramite scheda micro-SD, ed una fotocamera da 16 megapixel.

Questo device, inoltre, porta in dote una presa USB-C, un chipset Exynos 7880 e un display Full-HD Super AMOLED di eccellente qualità.

Sul mercato è possibile trovare di meglio a livello hardware? Sicuramente: se c’è un difetto del Samsung Galaxy A5, è che il prezzo magari non risulta eccessivo nel suo complesso, ma a livello hardware è forse un pelo più alto della media.

Design e display

Come già sottolineato in precedenza, il Samsung Galaxy A5 monta uno schermo con tecnologia AMOLED resistente all’acqua.

La scocca dello smartphone è realizzata in metallo e alluminio colorato, mentre il vetro dello schermo è un Gorilla Glass 4, dunque non la versione più avanzata, in grado di resistere a circa un metro di caduta.

Per quanto concerne il design, il Samsung Galaxy A5 è disponibile nella classica versione black, o in alternativa in tinte più sgargianti come l’oro, l’azzurro e il rosa.

Non è particolarmente ingombrante né spesso, dunque è ideale per tutti coloro che preferiscono uno smartphone tascabile ai device grossi e difficili da portare nei jeans.

Infine, da sottolineare che il vetro si curva in prossimità degli angoli, dunque il Samsung Galaxy A5 è davvero confortevole quando lo si tiene in mano.

Il Samsung Galaxy A5 porta con sé alcune novità curiose: le schede SIM sono separate da quelle della memoria, e anche la collocazione degli altoparlanti è quanto meno bizzarra, considerando che non sono posizionati al centro del dispositivo ma ai lati.

Questo significa che è davvero facile tappare con la mano gli altoparlanti, ma con un po’ di abitudine questo non diventa più un problema.

Lo scanner per le impronte digitali, invece, è più che convenzionale e non porta nessuna novità di rilievo: il pulsante è infatti collocato sotto lo schermo, anche se va specificato che non è propriamente uno scanner veloce, dunque non all’altezza dei migliori smartphone della Samsung. Però è affidabile, il che basta e avanza visto il prezzo di vendita.

E la resistenza all’acqua? Come sempre, bisogna fare attenzione e capire esattamente a quale profondità può arrivare lo smartphone. Essendo stato etichettato come standard IP68, il Samsung Galaxy A5 può arrivare ad una profondità di 1,5 metri, e mai superati i 30 minuti.

Non fatevi prendere dalla smania di sommergerlo nel lavandino o in qualsiasi pozzanghera incontrate, perché pur essendo resistente, l’acqua non è il suo habitat naturale.

Piuttosto, sentitevi liberi di utilizzarlo sotto la pioggia o quando lavate i piatti, dato che gli schizzi d’acqua non gli fanno alcuna paura.

Media e ancora display

Come si comporta il Samsung Galaxy A5, quando si tratta di utilizzarlo come media player? Benissimo, soprattutto per merito dello schermo grande e di ottima fattura, da sempre una delle caratteristiche distintive dei device Samsung.

Il display Super AMOLED, infatti, compie alla grande il suo dovere, con i suoi 10 pollici e la suddetta tecnologia.

Il livello del nero ed i contrasti nei colori sono imbattibili e paragonabili ai top gamma, ma perde qualcosa se paragonato agli schermi il LCD, migliori per quanto concerne la resa del bianco e la purezza delle tinte.

La qualità del display del Samsung Galaxy A5 viene assicurata anche dalla presenza della tecnologia pixel PenTile: non paragonabile agli schermi del Samsung Galaxy S7, ma comunque di qualità.

Utilizzando il Samsung Galaxy A5 potrete scegliere diversi gruppi di profili colore, così da personalizzare al massimo la resa visiva del display, passando da una colorazione standard ad una prettamente OLED, dunque con colori molto vividi e freddi.

Tornando alla visione dei film e dei contenuti multimediali, le due modalità AMOLED Cinema e AMOLED Photo dimostrano di essere particolarmente adatte per guardare video e scatti fotografici.

Infine, da considerare il fatto che – nonostante la presenza di uno schermo OLED – la batteria ne risente poco o nulla, ponendosi come una delle più affidabili e durature che potrete mai trovare negli smartphone appartenenti a questa fascia di prezzo.

Fotocamera

Un discorso a parte merita la fotocamera: di livello medio, priva di OIS e dunque non di qualità particolarmente elevata, adatta più per i selfie che per le foto panoramiche di livello.

La suddetta fotocamera appare priva di stabilizzatore ottico, e soffre tremendamente le situazioni con poca luce, presentando problemi come la sfocatura e la presenza di eccessivo rumore di fondo. Inoltre, fra una foto e l’altra la fotocamera del Samsung Galaxy A5 necessita di tempo per stabilizzarsi, impedendo di fatto gli scatti multipli ravvicinati.

Questi sono problemi che però difficilmente si verificano in condizioni di buona luce: durante il giorno, infatti, la saturazione ed il contrasto delle foto appaiono di buon livello.

Conclusioni

Volendo tirare un po’ le somme di questa recensione, possiamo dire che il Samsung Galaxy A5 rappresenta un ottimo smartphone, soprattutto per via della durata della batteria, della qualità dello schermo OLED e della bontà dei materiali di costruzione.

Va poi specificato che questo device ha anche dei difetti: il prezzo, pur essendo basso, appare un po’ caro considerando il comparto hardware non di altissimo livello.

Infine, come sottolineato poco sopra, la fotocamera non è eccezionale, e anzi potrebbe alle volte risultare un po’ frustrante: in sintesi, qui è possibile sicuramente trovare di meglio, e per la medesima fascia di prezzo. Samsung Galaxy A5 A520 è in vendita su Amazon ad un prezzo che si aggira intorno ai 300 euro

Informazioni su:
Recensione Samsung Galaxy A5, il nuovo smartphone di fascia media
Titolo
Recensione Samsung Galaxy A5, il nuovo smartphone di fascia media
Descrizione
Se siete alla ricerca di un valido smartphone Android intorno ai 300 euro il Samsung Galaxy A5 è una valida opzione: ecco la nostra recensione.

Riguardo al nostro autore
Khaled Hechmi
Sono un grande appassionato di tecnologia fin da piccolo: spendo il mio tempo libero tra PC, Xbox e Sport. Studente al 3° Anno di Informatica presso l'Università degli Studi di Milano Bicocca, IT Consultant per una multinazionale francese.