Stai leggendo
Come modificare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10

Come modificare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10

di Khaled Hechmi4 febbraio 2017

Volete modificare le ore di quiete su Windows 10, in modo da non essere disturbati? Ecco come fare!

Vi siete mai chiesti perché Windows 10 vi consente di attivare o disattivare le ore di quiete, ma non di impostare gli orari che vorreste? Anche noi, e abbiamo scoperto che smanettando sul registro di sistema (con un po’ di sano hacking) è possibile porre rimedio a questa fastidiosa limitazione imposta dal sistema operativo. Come fare, dunque? Vediamo di scoprire insieme come modificare le impostazioni predefinite delle ore di quiete su Windows 10.



Come configurare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10?

Innanzitutto, occorre specificare meglio di cosa stiamo parlando: le ore di quiete sono una novità introdotta dai tempi di Windows 8, che permettono di impostare gli orari durante i quali non vogliamo ricevere notifiche sul pc. Per qualche assurdo motivo, Windows ha deciso di eliminare la personalizzazione di queste ore sulla nuova versione del sistema operativo: un’operazione che invece Windows 8 consentiva ai suoi utenti. L’unica cosa che potrete fare, dunque, sarà switchare il pulsante delle ore di quiete da On a Off, e viceversa, per non venire disturbati da mezzanotte alle 6 del mattino. Ma c’è anche una buona notizia: potrete modificare gli orari e personalizzare le impostazioni predefinite delle ore di quiete anche su Windows 10, a patto che siate disposti a fare un tuffo nel registro di sistema.

Volete usare il PC con Windows 10 senza essere disturbati da notifiche di sistema? Ecco come fare!

Come modificare le ore di quiete su Windows 10 Home Edition?

Se possedete una copia di Windows 10 Home Edition, potrete utilizzare il registro di sistema per modificare manualmente gli orari di quiete: un’operazione consentita anche dalle versioni Pro ed Enterprise, ma decisamente sconsigliata per via della delicatezza del suddetto registro. Ovviamente, se scegliete di farlo, state attenti a prescindere dalla versione del sistema operativo: il registro di sistema, se modificato in modo scorretto, può causare gravi problemi alla funzionalità del vostro computer. Il consiglio, dunque, è di effettuare un backup del pc e del registro ogni volta che decidete di modificarlo.

Come modificare le ore di quiete con l’editor del registro su Home Edition?

Per iniziare, dovrete aprire l’editor del registro di sistema. Come fare? Dovrete cliccare sul pulsante Start, digitare “regedit” e successivamente premere Invio. E non scordatevi di aprire l’editor con i permessi di amministratore: in caso contrario, non potrete effettuare alcuna modifica al vostro registro di sistema. Fatto questo, dovrete inserire all’interno della barra laterale sinistra la seguente stringa di testo:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Policies\Microsoft\Windows\CurrentVersion

Il passo successivo sarà la creazione di una nuova sotto-chiave nella cartella CurrentVersion del registro di sistema: fate click col tasto destro sulla cartella visualizzata a sinistra, scegliete Nuovo e successivamente Chiave. Infine, rinominate la nuova chiave come “QuietHours”. Fatto questo, cliccate col tasto destro sulla chiave appena creata, selezionate Nuovo e poi Valore DWORD (32-bit): successivamente, nominate il nuovo valore come “EntryTime” e ripetete di nuovo l’operazione, creando un secondo valore “ExitTime”.

Nello specifico, il primo valore indica il tempo di inizio della modalità di quiete, mentre il secondo il suo termine: per impostarli e personalizzarli, apriteli con un doppio click, impostate l’opzione “decimale” e inserite l’orario desiderato all’interno della casella “Dati valore”. Ad esempio, digitando “120” come valore di EntryTime imposterete le ore di quiete a partire da 120 minuti dopo la mezzanotte (dunque le 2 del mattino): impostando “600” su ExitTime, invece, sancirete la fine delle ore di quiete per le 10 del mattino. Fatto questo, vi basterà chiudere l’editor del registro per attivare in tempo reale i cambiamenti, senza per questo riavviare il pc o fare altro. Eliminando la chiave QuietHours o cancellandone i valori, invece, riporterete tutto alla normalità.

Come modificare le ore di quiete su Windows 10 Pro e Enterprise?

Se utilizzate Windows 10 Pro o Enterprise, il modo più semplice per personalizzare le ore di quiete è utilizzare l’editor dei criteri locali di gruppo: uno strumento potentissimo che permette di fare tante cose diverse. Per avviarlo, vi basterà cliccare su Start, digitare “gpedit.msc” e premere Invio. Fatto questo, dovrete scorrere il riquadro a sinistra fino ad arrivare a Configurazione Utente: qui dovrete selezionare “Modelli amministrativi”, “Menu Start e Taskbar” e infine “Notifiche”. Sulla destra vedrete una cartella contenente, fra le tante impostazioni, le due che interessano a voi: “Imposta l’orario di inizio delle ore di quiete” e “Imposta l’orario di fine delle ore di quiete”.

Il prossimo passo sarà cliccare due volte sul primo file e modificarne le proprietà, impostando l’opzione “Attivato” e settando i minuti di partenza dell’orario di quiete a partire dalla mezzanotte, in modo simile a quanto visto nel paragrafo precedente. Personalizzate anche il secondo file e non dimenticatevi di cliccare su OK quando avrete finito. Anche in questo caso, le modifiche risulteranno attive sin da subito e, proprio come visto sulla procedura per Windows 10 Home Edition, potrete disattivare le ore di quiete in qualsiasi momento, semplicemente modificando i valori dei due file appena citati oppure impostandoli sulla voce “Non configurati”.

Conclusioni

Se volete saperne di più di Windows 10 vi consigliamo di leggere uno di questi articoli:

Informazioni su:
Come modificare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10
Titolo
Come modificare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10
Descrizione
Su Windows 10 potrete impostare le ore di quiete in modo da non essere disturbati in specifici momenti della giornata: ecco come fare!

Riguardo al nostro autore
Khaled Hechmi
Sono un grande appassionato di tecnologia fin da piccolo: spendo il mio tempo libero tra PC, Xbox e Sport. Studente al 3° Anno di Informatica presso l'Università degli Studi di Milano Bicocca, IT Consultant per una multinazionale francese.