Stai leggendo
Come mantenere attivo il MacBook quando è chiuso

Come mantenere attivo il MacBook quando è chiuso

di Vittorio Tiso15 dicembre 2016

Grazie ad un software possiamo utilizzare il MacBook anche quando è chiuso e collegato a monitor, tastiera e mouse esterni

Non c’è niente da fare: tutte le volte che chiudete il vostro MacBook, lui va a dormire e tanti saluti ai suonatori. Non c’è azione che possiate svolgere, o comando che possiate dargli per tenerlo sveglio durante le sue meritate ore di pausa: a meno che non decidiate di utilizzare un software sviluppato da terze parti per dargli una sonora sveglia, anche quando il coperchio è irrimediabilmente calato. Come fare? Vediamolo insieme.

mantenere-il-macbook-attivo-quando-e-chiuso

Mantenere attivo il MacBook quando è chiuso? Alcune precisazioni per utilizzarlo con monitor esterno

È la stessa Apple a dirci cosa accade quando chiudiamo il coperchio del nostro MacBook e lo mandiamo a nanna: entra in uno stato di trance, che ci impedisce di fare diverse operazioni. Non tutte, però: come sottolineato dalla Mela Morsicata, un MacBook “dormiente” mantiene attivo il bluetooth e le porte USB nel caso in cui abbiate collegato l’alimentatore, un monitor esterno, un mouse ed una tastiera. In altre parole, la Apple vi permette di trasformare il vostro laptop in un computer desktop improvvisato. Ma come è possibile ottenere lo stesso risultato, senza per questo collegare i dispositivi sopra citati?

Il metodo ufficiale Apple per usare il MacBook in modalità display chiuso con un display esterno

Apple, con gli ultimi aggiornamenti del suo sistema operativo MacOS, ha previsto la possibilità di utilizzare i MacBook con display integrato chiuso e con collegamento a display esterni o a proiettori. Questa modalità di utilizzo viene definita a “coperto chiuso” o a “display chiuso” e richiede l’utilizzo di periferiche esterne, in particolare: mouse, tastiera e monitor. Se utilizzate il vostro MacBook con display esterno vi consigliamo di dare un occhio alla selezione dei migliori monitor con risoluzione a 4k e 5k da utilizzare con i prodotti Apple.

Premessa: per utilizzare il MacBook chiuso con display esterno bisogna lasciarlo sempre connesso all’alimentatore.

Colleghiamo il nostro Mac al display esterno ed aspettiamo che su questo venga visualizzata la scrivania, in caso di mancata visualizzazione procedete con un riavvio. Possiamo procedere ora col collegamento di tastiera e mouse (via cavo o Bluetooth). Nel caso in cui scegliessimo di utilizzare periferiche Bluetooth dobbiamo assicurarci che il Bluetooth sia attivo nel pannello Bluetooth di Preferenze di Sistema o con l’icona del menu del Bluetooth. Successivamente, una volta abbinati mouse e tastiera, rechiamoci nel pannello Bluetooth di Preferenze di Sistema, facciamo clic su Avanzate e assicuriamoci che sia selezionata la casella di controllo accanto a Consenti ai dispositivi Bluetooth di far uscire il computer dallo stato di stop. Dopo queste precauzioni e dopo aver visto la scrivania attiva sul monitor esterno potremo procedere con la chiusura del MacBook e col suo utilizzo in modalità con display chiuso.

Come mantenere attivo il MacBook quando è chiuso?come-mantenere-attivo-il-macbook-quando-e-chiuso-insomniax-step1

Nel caso in cui non abbiate alcuna intenzione di collegare un monitor, potrete mantenere attivo il vostro MacBook sfruttando le potenzialità di InsomniaX: un software gratuito che vi consentirà di mantenere il laptop in esecuzione, anche quando chiuderete il coperchio.

come-mantenere-attivo-il-macbook-quando-e-chiuso-insomniax-step2

La prima cosa che dovrete fare sarà scaricare il file in formato .tgz, scompattarlo utilizzando un programma come The Unarchiver, trascinare il file di esecuzione nella cartella “Applicazioni” ed attivarlo dalla barra del menu. Una volta fatto questo, potrete visualizzare le tante opzioni consentite da InsomniaX, e selezionare quella che vi servirà per mantenere attivo il MacBook quando è chiuso: “Disable Lid Sleep”.

Quali opzioni sfruttare per personalizzare l’attività di veglia?

come-mantenere-attivo-il-macbook-quando-e-chiuso-insomniax-step3

InsomniaX è un tool ricco di opzioni che vi permetteranno di personalizzare l’attività del vostro MacBook dormiente. Nello specifico, potrete impostare valori quali i minuti durante i quali mantenere attivo il vostro MacBook, semplicemente cliccando su “Disable Lid Sleep for…”: una opzione utilissima, nel caso stiate ascoltando della musica oppure scaricando qualcosa dal web.

come-mantenere-attivo-il-macbook-quando-e-chiuso-insomniax-step4

Andando su “Preferences”, poi, potrete ulteriormente personalizzare il programma: ad esempio, l’opzione “Safety CPU” manderà a nanna il MacBook nel caso in cui dovesse surriscaldarsi. E potrete anche affidare ad alcuni tasti le comode scorciatoie per attivare il MacBook con un semplice click, senza per questo dover sempre smanettare con le impostazioni di InsomniaX.

come-mantenere-attivo-il-macbook-quando-e-chiuso-insomniax-step5

Infine, è bene che sappiate che InsomniaX è un software “passivo”: questo significa che, se vorrete utilizzarlo, dovrete sempre attivarlo nuovamente una volta acceso il MacBook. Il motivo è dovuto al fatto che, altrimenti, potreste scordarvelo attivo e provocare un eccessivo consumo di risorse hardware, dato che impedirete al vostro MacBook di prendersi il suo meritato riposo.

Abbiamo quindi visto come utilizzare il MacBook quando è chiuso in modalità con schermo esterno ed anche senza dover collegare un display o altre periferiche grazie ad InsominiaX.

Se l’articolo ti è piaciuto potresti dare un’occhiata alla nostra Rubrica Dr. Mac.

Informazioni su:
Come mantenere attivo il MacBook quando è chiuso
Titolo
Come mantenere attivo il MacBook quando è chiuso
Descrizione
Grazie ad un software possiamo utilizzare il MacBook anche quando è chiuso e collegato a monitor, tastiera e mouse esterni. Possiamo quindi mantenere attivo il MacBook chiuso.

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.